La nascita pretermine diminuisce le aspettative di vita

da , il

    parto prematuro morte prematura

    Il parto prematuro spaventa sempre, soprattutto le mamme, che temono che il bimbo non sia pronto per affrontare la vita e che il suo sviluppo non sia ancora completo. Le preoccupazioni sono giustificate e giustificabili, anche perché gli studi sul tema non sono mai molto confortanti. I ricercatori della Stanford University in California hanno recentemente scoperto che esiste un legame tra nascita pretermine e morte precoce (ovvero nella prima infanzia o in giovinezza).

    Per giungere a questa tesi, sono stati coinvolti circa 600mila persone nate tra il 1973 e il 1979 in Svezia. Le persone sono state seguite davvero per un lungo periodo, perché hanno preso parte allo studio nel primo anno di vita e sono state monitorate fino al 2008. I risultati sono stati abbastanza evidenti.

    Circa 30 mila volontari erano nati pretermine e, di questi, 7 mila sono morti giovanissimi. Non esiste ancora una spiegazione scientifica, sempre che ce ne sia. I ricercatori sono rimesti molto colpiti e hanno intenzione di indagare, anche perché con le tecniche di fecondazione, saranno sempre più in aumento i parti pretermine ed è necessario trovare una soluzione.

    I medici hanno notato un legame forte tra l’età gestazionale alla nascita e mortalità nella prima infanzia: in particolare tra il primo anno di età e i 5 anni e poi dai 18 ai 36 anni. Non è stata invece evidenziata una correlazione nell’età adolescenziale. Un’altra stranezza in attesa di risposta.