La morte in gravidanza spesso è causata da omicidio o suicidio

da , il

    suicidio in gravidanza

    Abbiamo spesso parlato di morte in gravidanza. È purtroppo una faccia della medaglia, da una parte c’è la vita e dall’altra questa tragica fine. In linea di massima, il tema viene trattato in relazione a eventuali complicanze, come l’ipertensione. Non esistono, però, solo i problemi fisici; secondo una ricerca della Georgia Health Sciences University di Augusta, spesso la causa è l’omicidio o il suicidio e queste due eventualità si manifestano molto più spesso di quanto si pensi. Sono davvero rimasta sconvolta davanti a questa notizia. Voi che ne pensate?

    Teniamo conto che non si tratta di uno studio italiano e che quindi i riferimenti culturali non ci appartengono. Detto ciò sono state prese in analisi 100 mila donne in 17 stati ed è emerso che 3 di loro, incinte o con un figlio di meno di un anno vengono uccise, mentre 2 tentano il suicidio.

    Secondo i ricercatori questi dati sono sottostimati perché spesso la gravidanza è all’inizio e nessuno lo sa ancora, se non la mamma. Ma chi sono queste donne? In genere sono bianche, non sposate, con più di 40 anni per quanto riguarda il suicidio. Invece, quelle a rischio omicidio sono o molto giovani o molto vecchie e non hanno un marito.

    Christie Palladino, principale autrice, ha commentato: “Abbiamo visto un miglioramento nelle cause più tradizionali di morte, probabilmente dovuto ai progressi nelle cure mediche e le pratiche di salute pubblica. Ma il tasso di infortuni sembra rimanere costante”.