L’importanza della prima colazione in vista del ritorno sui banchi di scuola

da , il

    L’importanza della prima colazione in vista del ritorno sui banchi di scuola

    Qualcuno la preferisce dolce, altri salata, alcuni abbondante e altri più leggera: è la colazione, il pasto più importante della giornata, che ci aiuta a ripristinare le riserve energetiche dopo il digiuno notturno. Quando è bilanciata, e un pizzico divertente, fornisce energia e buonumore, quel che ci vuole per affrontare con lo spirito giusto il ritorno sui banchi.

    L’importanza della colazione

    I bambini che iniziano la giornata con una prima colazione varia ed equilibrata hanno una marcia in più per poter affrontare la giornata e tutti i suoi impegni. E’ infatti riconosciuto come la prima colazione, tra le altre cose, aiuti anche, ad esempio, a mantenere una maggiore concentrazione a scuola.

    Ecco perché la colazione è unanimemente riconosciuta come uno dei pasti più importanti. Tuttavia ci sono colazioni e colazioni: quelle al volo, dettate dai tempi sempre più serrati della vita moderna e quelle invece in cui ci si dà il tempo necessario e con un mix vario ed equilibrato di nutrienti. E’ quindi importante prendersi il proprio tempo, magari svegliarsi un po’ prima e preparare la colazione assicurandosi di inserire tutti i nutrienti necessari.

    Poter fare colazione non è solo una questione di tempo e abitudini, ma anche di disponibilità economica. E sappiamo che non tutti possono permettersela: in Italia infatti oltre un milione di bambini vivono in condizioni di povertà assoluta (Dati Istat 2016: in Italia 1 milione e 131 mila bambini vivono in condizioni di povertà assoluta) e tra questi molti arrivano a scuola digiuni. Lo conferma una recente ricerca commissionata da Kellogg e condotta su insegnanti e famiglie in Italia (gestita da SPARK per Kellogg su 1.017 adulti e 203 insegnanti di scuole medie superiori e inferiori su 6 Paesi: Italia, Belgio, Francia, Germania e Svezia), che ha rilevato come l’indigenza alimentare possa incidere sui bambini che arrivano ogni giorno a scuola senza aver fatto colazione.

    Il 60% degli insegnanti italiani intervistati, infatti, vede frequentemente bambini giungere a scuola senza aver mangiato e la maggioranza afferma che questa emergenza con il passare degli anni è diventata sempre più comune in Italia, paese in cui ci sono oltre 4 milioni e mezzo di persone in stato di povertà. Gli effetti dell’arrivare a scuola digiuni non possono essere trascurati: quello che gli insegnanti intervistati hanno osservato è difficoltà degli alunni a concentrarsi (il 58%), stanchezza durante le lezioni (54%) e problemi comportamentali (41%) nel corso della giornata scolastica.

    Per far fronte a questo problema e per contrastare l’indigenza alimentare nei bambini, Kellogg con la collaborazione di Croce Rossa Italiana, ha creato il primo Breakfast Club in Italia – con un progetto pilota a Milano, successivamente seguito da un’altra apertura a Torino – rendendo disponibile gratuitamente la prima colazione a scuola per i bambini che arrivano digiuni, con un menù ogni giorno diverso in modo da apportare importanti nutrienti quali carboidrati, proteine, vitamine e minerali. Il Breakfast Club è un “luogo” dove non solo i bambini possono avere una colazione varia ed equilibrata ogni mattina, ma ricevono anche informazioni nutrizionali di base per acquisire maggiore consapevolezza su cosa mangiare e come non sprecare il cibo.

    La colazione ideale per i bambini

    Vitamine, minerali, così come fibre e carboidrati, non dovrebbero mai mancare a colazione. Ma quali alimenti scegliere per assicurare ai bambini il giusto apporto nutritivo?

    Sicuramente una tazza di latte con cereali e un frutto di stagione rappresentano una buona opzione, in estate come in inverno.

    I prodotti per la colazione vanno sempre scelti con cura privilegiando la qualità.

    I cereali Kellogg’s, ad esempio, nascono dall’esperienza e dalla semplicità del frumento, del mais, dell’avena e del riso. Disponibili in tante varietà di gusto pensate proprio per soddisfare l’intera famiglia, sono un’ottima fonte di carboidrati e sono spesso fortificati con vitamine del gruppo B, vitamine D e ferro, a seconda della variante.

    Per di più quest’anno, in vista del ritorno a scuola, c’è una bella novità: Kellogg’s, in partnership con Emoji, mette in palio materiali scolastici come gomme, righelli, quaderni e tutto l’occorrente per tornare a scuola. Basta acquistare una confezione di cereali Kellogg’s aderente al concorso per avere la possibilità di vincere questi fantastici premi.

    Con una colazione così il rientro a scuola è all’insegna del buonumore!

    Contenuto di informazione pubblicitaria