Ipersensibilità nei bambini: cos’è e come affrontarla

da , il

    ipersensibilita nei bambini

    L’ipersensibilità nei bambini è molto diffusa ma è errato considerarla un disturbo, si tratta piuttosto di una caratteristica peculiare della personalità. Purtroppo molti genitori, sopraffatti da questo dono difficilmente gestibile, tendono ad adottare comportamenti repressivi o iperprotettivi. Ma entrambe le modalità includono aspetti negativi perché, se da un lato, la repressione aumenta la frustrazione nei bimbi, che si sentono sempre più incompresi, dall’altro, un atteggiamento iperprotettivo rischia di non favorire l’autostima. Scopriamo cos’è, quindi, l’ipersensibilità e come affrontarla.

    Cos’è

    L’ipersensibilità, come suggerisce il termine, indica una sensibilità esasperata nei confronti di stimoli interni ed esterni. I bambini ipersensibili tendono quindi a reagire alle delusioni in modo peggiore rispetto agli altri, sono molto perspicaci e alcuni di essi anche un po’ timidi. Nonostante siano molto svegli, percettivi e creativi, faticano a gestire le emozioni in modo equilibrato, lasciandosene travolgere.

    SCOPRI COME RICONOSCERE E GESTIRE I BAMBINI IPERATTIVI

    Come affrontarla

    I bambini molto sensibili richiedono senza dubbio più attenzioni rispetto agli altri, necessitano di ascolto e di empatia. In questo modo, infatti, il loro carattere ha più probabilità di diventare costruttivo, ovvero un punto di forza anziché un punto di debolezza. Per riuscirci, da genitori, è fondamentale aiutarli a credere in se stessi incoraggiandoli ed elogiando i tratti positivi della loro personalità, per esempio l’estrema empatia e la tipica creatività.

    Inoltre i genitori dovrebbero percepire la sensibilità del figlio come un dono in modo da non indurlo, inconsciamente, ad essere diverso da com’è. E per farlo è ovviamente indispensabile lavorare su se stessi, se necessario al fianco di un professionista. Vanno invece evitati gli atteggiamenti ipercritici, autoritari, rigidi che li inducono alla chiusura mentre vengono spesso consigliati esercizi tesi a rilassarli attraverso la respirazione. In definitiva, i genitori di bambini iper-sensibili dovrebbero imparare a mettersi nei loro panni e, quindi, ad essere sensibili a loro volta, condividendo questa splendida caratteristica che, se incoraggiata nel modo giusto, si rivelerà una risorsa inesauribile.

    SCOPRI PERCHE’ LA PERSONALITA’ SI DEFINISCE FIN DA BAMBINI