Iperemesi gravidica: cos’è, cause e rimedi delle nausee severe mattutine

Nausea e vomito sono generalmente sintomi sperimentati durante il periodo iniziale della gravidanza, ma quando diventano frequenti, di forte intensità e durature è possibile che ci si trovi davanti all'iperemesi gravidica. L'iperemesi gravidica è infatti una forma estrema di malessere causato da nausea e vomito incontrollabili.

da , il

    Iperemesi gravidica: cos’è, cause e rimedi delle nausee severe mattutine

    L’iperemesi gravidica è un disturbo che provoca nausee mattutine severe che spesso però si protraggono anche durante tutta la giornata. Ne soffre 1 donna su 100 e fra i personaggi famosi che sappiamo averla sperimentata c’è la duchessa di Cambridge Kate Middleton. L’iperemesi gravidica è probabilmente una forma esagerata di nausea e vomito, si sviluppa solitamente intorno alla quinta settimana di gravidanza e alcune donne arrivano purtroppo a soffrirne fino alla fine dei 9 mesi.

    Cos’è l’iperemesi gravidica

    A differenza degli episodi circoscritti delle consuete nausee gravidiche che sperimentano circa 8 donne su 10, l’iperemesi gravidica è caratterizzata da vomito e nausee incessanti che gravano sulla futura mamma non solo nelle ore mattutine ma durante tutto l’arco delle 24 ore. Questa condizione può quindi portare a disidratazione, perdita di peso, pressione bassa, alterazioni elettrolitiche e chetosi e causare l’incapacità da parte della donna di attendere alle proprie occupazioni quotidiane, anche alle attività lavorative.

    Le cause della nausea gravidica severa

    Le cause dell’iperemesi gravidica non sono ancora conosciute, ma si ipotizza che il problema dipenda dagli sbalzi ormonali che avvengono durante la gestazione, in particolare all’ormone chiamato gonadotropina corionica umana (HCG) prodotto dalla placenta.

    I fattori di rischio possono essere:

    • Ipertiroidismo
    • Disturbi gastrointestinali
    • Infezioni

    I fattori più comunemente associati sono:

    • Massa placentare aumentata
    • Casi di iperemesi gravidica in famiglia
    • Emicrania
    • Bassa età materna
    • Sovrappeso
    • Prima gravidanza
    • Feto femmina
    • Gravidanza gemellare

    Quanto dura l’iperemesi gravidica

    Le donne che sperimentano l’iperemesi gravidica hanno una sola domanda in testa. Quando passa?

    Come abbiamo infatti visto, l’Hyperemesis gravidarum è una condizione pesante che affligge la donna in gravidanza sia a livello fisico che a livello psicologico.

    A differenza delle normali nausee mattutine, l’iperemesi non va via via scemando entro la fine del primo trimestre, ma può continuare per tutta la gravidanza fino al momento del parto, magari con una mitigazione dalla 20esima settimana oppure con una ripresa dei sintomi nel terzo trimestre.

    Da segnalare poi che una donna che ha già sperimentato l’iperemesi gravidica ha più probabilità di riviverla anche nelle gravidanze successive.

    I rischi per la mamma e la gravidanza

    Nel caso ci si trovi difronte ad un caso di iperemesi gravidica grave, la futura mamma rischia di perdere molti liquidi e di andare incontro a disidratazione e perdita di peso eccessiva, condizioni che possono rendere precario l’apporto nutritivo necessario allo sviluppo del bambino.

    L’iperemesi gravidica grave che persiste anche dopo la 18esima settimana può portare poi a danno al fegato della donna e può causare l’encefalopatia di Wernicke o la rottura dell’esofago.

    I rimedi per contrastare le nausee in gravidanza

    Non conoscendone le cause, non si conoscono altresì neanche delle terapie certe per prevenire l’iperemesi gravidica, ma esistono comunque dei metodi per tenere sotto controllo i sintomi.

    I rimedi per le forme lievi di iperemesi gravidica sono:

    • Effettuare pasti piccoli e frequenti
    • Prediligere cibi secchi
    • Prediligere cibi proteici
    • Bere a piccoli sorsi e in piccole quantità distribuendo il totale su tutto l’arco della giornata
    • Prediligere le bevande fredde e acide
    • Evitare di sostare in ambienti dove sono presenti odori e profumi forti

    I rimedi e le terapie naturali adottabili per contrastare i sintomi dell’iperemesi gravidica sono:

    • Zenzero
    • Vitamina B6
    • Bracciale per l’acupressione
    • Agopuntura

    Le terapie mediche per lenire l’iperemesi gravidica

    A livello farmacologico, nel caso di un’iperemesi gravidica grave o particolarmente pesante da sopportare il medico potrebbe prescrivere:

    • Antistaminici (doxilamina, dimenidrinato, difenidramina, idrossizina, ciclizina)
    • Antagonisti dei recettori della dopamina

    Nei casi di iperemesi gravidica grave con ricorrenti episodi di vomito il medico potrebbe anche indirizzare il paziente ad idratazione e nutrizione enterale e parenterale per sopperire alle perdite di liquidi e di sostanze nutritive dovute alla mancanza di appetito e dai frequenti episodi di vomito.