Intolleranza lattosio bambini: sintomi, cause e dieta

da , il

    intolleranza-al-lattosio

    Intolleranza lattosio bambini. L’intolleranza al lattosio è l’incapacità di digerire questo zucchero complesso del latte a causa della carenza o totale assenza dell’enzima lattasi, fondamentale per scinderlo negli zuccheri semplici glucosio e galattosio. I più suscettibili alla carenza di lattasi sono i bambini piccoli con meno di 2 anni d’età poiché hanno una riserva piccolissima di enzima, dipendono prevalentemente da una nutrizione a base di latte e il loro intestino è più sensibile agli agenti infettivi. Spesso i sintomi dell’intolleranza al lattosio nei neonati e nei bambini sono irrilevanti o confusi con disturbi di altro genere, è quindi importante imparare a riconoscerli. Scopriamo allora quali sono i principali sintomi, le cause e la dieta da seguire per guarire dall’intolleranza al lattosio.

    Cause

    L’intolleranza al lattosio nei lattanti è molto diffusa, basti pensare che ben 2/3 dei neonati presentano carenza di lattasi pur non manifestando sintomi. Questa carenza non dipende dalla dieta seguita dalla madre perché la quantità di lattosio nel latte materno non ne è influenzata ma può diminuire a causa, per esempio, di un attacco di gastroenterite che ne determina l’espulsione. Tra le cause principali dell’intolleranza anche l’ereditarietà, infezioni parassitarie che riducono temporaneamente la quantità di lattasi, carenza di ferro che può influenzare l’assorbimento e la digestione del lattosio.

    Sintomi

    Tra i sintomi tipici dell’intolleranza al lattosio si annoverano dolori addominali, gonfiore e diarrea, che solitamente si manifestano subito dopo aver ingerito alimenti con lattosio, e ancora meteorismo intestinale con episodi di stitichezza, flatulenza e talvolta perdita di peso. I sintomi sono più evidenti quando il lattosio viene assunto insieme a cibi ricchi di carboidrati semplici dato che in tal caso lo svuotamento gastrico è più veloce.

    Dieta

    La diagnosi può essere effettuata tramite un apposito test per bambini. In caso di carenza di lattasi il medico prescrive una dieta adeguata che esclude categoricamente tutti quegli alimenti in cui è presente il lattosio quali latte, latticini freschi, panna, gelati, biscotti contenenti latte. Vanno inoltre evitati i prodotti che presentano il lattosio sotto forma di additivo come nel caso degli insaccati, dei cibi precotti e di alcune tipologie di pane in cassetta. Per l’intolleranza al lattosio sono invece consigliati i vegetali probiotici. Dato che nella maggior parte dei casi la lattasi è carente ma non completamente assente e può variare nel tempo, è importante individuare il limite di tolleranza individuale ingerendo dosi man mano crescenti di questo zucchero.

    Dolcetto o scherzetto?