Insegnare ai bambini a disegnare: consigli utili

Ecco alcuni consigli utili per insegnare ai bambini di tutte le età a disegnare figure umane, animali, oggetti, paesaggi e molto altro ancora.

da , il

    Insegnare ai bambini a disegnare è un’attività semplice ma richiede pazienza e fantasia. L’errore più comune consiste nel costringere il bimbo a riprodurre la realtà esattamente com’è ma i più piccoli hanno una fantasia molto sviluppata, che è giusto si manifesti liberamente. Sebbene qualcuno sia più portato per il disegno rispetto ad altri, l’esercizio costante rimane il metodo ideale per migliorare le proprie abilità. Ecco allora alcuni consigli utili.

    Incoraggia il bambino a disegnare

    E’ importante incentivare i bambini a dedicarsi a questa attività proponendo loro idee che stimolino la creatività. E ovviamente, in casa, non dovranno mai mancare colori, fogli e pennelli.

    Non essere severa

    Anche se il bambino non riproduce gli elementi della realtà fedelmente, nel limite delle sue capacità, evita di riprenderlo severamente. L’importante è che si diverta e che abbia la possibilità di sperimentare. Se a fine gioco un albero dovesse essere rosa anziché marrone e verde, poco importa.

    Fagli copiare oggetti reali

    Se vuoi che si cimenti nella raffigurazione di oggetti, animali, persone, mostragli cose reali anziché disegni già fatti. In questo modo svilupperà la sua capacità personale di interpretare la realtà.

    Non correggere gli errori

    Lascia che sia il bambino a correggere eventuali errori e sbavature. Puoi suggerigli come fare ma non intervenire direttamente sul lavoro, in modo da farlo sentire padrone di se stesso e più autonomo.

    Stimola il suo senso dell’osservazione

    Come riuscirci? Suggerendo ai bambini di descrivere il disegno, formulando quesiti ad hoc. Per esempio, potresti chiedergli di mettere a confronto le grandezze (la casa e l’automobile), individuare il tipo di contorni delle figure e via dicendo.

    Aiutalo con le figure geometriche

    Le principali figure geometriche, dal triangolo al cerchio, dal quadrato al rettangolo, possono essere combinate fra loro per disegnare volti e altre figure più complesse. Per esempio, il corpo umano, è una combinazione di un cerchio (la testa), un quadrato (il busto), quattro piccoli rettangoli con 2 cerchi piccoli (le braccia), 5 triangoli e due cerchi piccoli (gambe e piedi).

    Proponigli colori a cera e pennelli

    Perché? Rispetto ad altri colori, quelli a cera incoraggiano un disegno più ampio, senza tanti contorni. In questo modo il bambino sperimenta la bellezza dei colori, nella loro purezza, e lascia che le immagini prendano vita come per magia. Questo accade con gli acquerelli e in generale i colori a tubetto, che richiedono l’utilizzo del pennello per disegnare.

    Dolcetto o scherzetto?