Inizio gravidanza: dolori, sintomi e perdite dei primi mesi

Inizio gravidanza: dolori, sintomi e perdite dei primi mesi

    inizio gravidanza sintomi

    L’inizio della gravidanza non sempre appare palese a tutte le donne, soprattutto se non si è alla ricerca di un figlio, ma arriva di sorpresa. Ci sono però dei sintomi da non sottovalutare e soprattutto cui prestare attenzione, come le mestruazioni in ritardo di qualche settimana. La cosa migliore è fare prima un test di gravidanza, quelli che si comprano in farmacia, e poi recarvi dal medico per farvi fare tutte gli esami per determinare prima di tutto il tasso di gonadotropina corionica (HCG), l’ormone della gravidanza, nel sangue e quindi stabilire la data di inizio della gravidanza. Vediamo meglio insieme i sintomi più importanti.

    • I sintomi:
    • stanchezza gravidanza

      • Amenorrea. E’ il termine tecnico che indica l’assenza del ciclo ed è anche il segno più importante più palese che indica che state, forse, attendendo un bambino. Fate però attenzione perché quasi il 10% delle donne manifesta comunque delle perdite, che possono essere scambiate per mestruazioni, ma che invece sono causate dall’annidamento dell’embrione.
      • Pesantezza addominale. Potreste avvertire del gonfiore e della tensione addominale. È ovvio che questa cosa non è solo legata alla gravidanza, ma considerate l’eventualità.
      • Stanchezza. Come l’amenorrea è un sintomo davvero molto comune. Potreste avvertire davvero molta sonnolenza e essere così stanche da non riuscire a gestire al meglio gli impegni quotidiani.
      • Tensione al seno.

        Prima del mestruo spesso si ha il seno un po’ dolorante, ecco questa cosa succede anche con la gravidanza ed è anche per questo che si può confondere il sintomo.

      • Nausea. Non arrivano subito, ma si manifestano nell’arco del primo trimestre. Spesso non c’è il vomito, ma una forte sensibilità agli odori può essere comunque presente.
      • Aumento temperatura basale. Per avere però idea dovreste usare il misuratore della temperatura in modo costante, altrimenti ha poco senso.

    • Dolori addominali
    • gravidanza extrauterina

      All’inizio della gravidanza qualche disturbo è normale, come abbiamo detto prima, tra i sintomi, avvertire per esempio tensione al seno, con eventuale ingrossamento, e all’addome è assolutamente normale. Non trascurate però questi segnali, perché all’inizio o occasionalmente, non sono un problema, ma se constanti possono nascondere segnali più seri. Ecco i tre casi più gravi.

      • Gravidanza ectopica o gravidanza extrauterina: sta a indicare che l’uovo fertilizzato si è impiantato fuori dall’utero. I sintomi dovrebbero manifestarsi dalla terza settimana. Chiamare il medico con urgenza.
      • Aborto spontaneo: spesso accade nei cinque mesi e si manifesta con perdite di sangue e dolore addominale.
      • Distacco della placenta: i sintomi sono variabili, comunque può causare sanguinamenti e dolori all’utero o alla schiena.

    569