Infertilità, si può curare con la meditazione

da , il

    Donna incinta meditazione

    L’infertilità può essere curata con tecniche di meditazione. Attenzione non sto dicendo che meditare è risolutivo, ma che può aiutare il successo di alcuni trattamenti come la fecondazione in vitro o Fivet. A sostenerlo è uno studio americano che mette in luce quanto i disturbi legati alla fertilità spesso siano collegati allo stress. Questa è una cosa abbastanza nota e credo che abbiate letto (o magari provato con mano) tante volte di donne che non riescono a concepire nonostante non abbiano alcun tipo di limite fisico.

    I ricercatori hanno condotto un test su un gruppo di donne con normali livelli di ormoni, in età fertile, e fino ai 40 anni d’età. Le volontarie hanno preso parte a due tipi di terapie diverse: uno prevedeva un training di terapia mente/corpo, l’altro invece nessun apparente programma terapeutico. Quello che si chiama gruppo di controllo.

    Le donne del primo gruppo hanno imparato a gestire meglio il loro stress e nel 52% dei casi sono rimaste incinte, mentre solo nel 20% quelle che non avevano fatto alcuna terapia. È ovvio che ci vogliono altri studi per verificare con più certezza la validità di questa tesi.

    Certo che quando si cerca una gravidanza non bisogna avere fretta e soprattutto bisogna evitare di caricarsi di emozioni negative, soprattutto in caso di tecniche di fecondazione, che già sono terapie cariche di emozioni e aspettative.

    Dolcetto o scherzetto?