Il primo mese di gravidanza, cosa succede? [VIDEO]

La gravidanza: come inizia e come si sviluppa

Un interessante video che spiega passo dopo passo la gravidanza. Dalla fecondazione dell'ovulo allo sviluppo del feto, una guida che spiega in modo semplice cosa accade durante i mesi della gestazione. Tutto sul feto e su come il corpo della mamma e del bambino cambiano con il passare delle settimane.

FacebookTwitter

Il primo mese di gravidanza inizia quando lo spermatozoo feconda l’ovocita femminile. A partire da questo momento ha inizio il processo evolutivo che porta alla nascita del bambino, c’è chi però considera il mese a partire dall’ultima mestruazione. Il concepimento si verifica 14 giorni dopo l’ultima mestruazione, in corrispondenza dell’ovulazione, ovvio parliamo di due settimane approssimative. E’ per questo che stabilire la data del parto è difficile e che spesso si parla di bimbi in anticipo o in ritardo mentre siamo noi ad aver fatto un conto poco preciso. Quando fate il test di gravidanza, considerate comunque che di solito siete già alla terza o quarta settimana. E’ comunque già a partire dalla seconda settimana che l’embrione si fissa sulla parete uterina e si forma il sistema nervoso, durante la terza invece si sviluppano le prime cellule del cervello, gli occhi, la spina dorsale e il sistema nervoso periferico, alcuni vasi sanguigni e il cuore. In questa fase non c’è bisogno di fare esami, basta il prelievo del sangue o il test per accertare il concepimento.

Primo mese di gravidanza: sintomi
Oltre all’assenza delle mestruazioni, i più comuni sintomi del primo mese di gravidanza iniziano a manifestarsi intorno alla quarta settimana. Tra questi si annoverano secrezioni vaginali, maggiore sensibilità dei capezzoli, aumento del volume del seno in gravidanza, giramenti di testa, nausea, stanchezza e talvolta mal di pancia associato a stipsi e disturbi gastrointestinali, dovuti ai cambiamenti ormonali in corso. Ci sono donne che accusano particolari dolori durante il primo mese di gravidanza, specialmente dolori al basso ventre, simili a quelli premestruali. Ciò è del tutto normale e dovuto all’annidamento dell’ovulo fecondato nell’utero nonché alla sua progressiva crescita. Infine possono manifestarsi voracità verso alcuni cibi e alterazioni di gusto e olfatto.

Primo mese di gravidanza: cosa non fare

Cosa non fare durante il primo mese di gravidanza e quali rischi si corrono nel primo trimestre? I primi 30 giorni di gestazione sono particolarmente delicati, il feto infatti è in formazione, è quindi di fondamentale importanza evitare sforzi eccessivi e stress, rinunciare a tutta una serie di abitudini potenzialmente dannose, come il fumo o l’assunzione di alcolici, e prestare particolare attenzione all’assunzione di farmaci senza prescrizione medica. Vanno inoltre evitate le radiografie nel corso del primo mese di gravidanza così come altri esami medici particolarmente invasivi, a meno che non siano strettamente indispensabili. Si consiglia anche di limitare il più possibile le probabilità di un possibile contagio di infezioni quali la toxoplasmosi e la rosolia. Per quanto riguarda l’alimentazione non dovete cambiare nulla. Chiedete poi al medico di cosa avete bisogno: magari dovete integrare del ferro. Non mangiate senza contegno, perché la teoria che siete in due non vale: il feto è ancora in fase embrionale e non ha bisogno di cibo in eccesso, perché ciò avrebbe, come unico risultato, quello di appesantire la madre o aumentare la nausea.

Segui Pour Femme

Mercoledì 15/01/2014 da

Commenti (3)

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
2 agosto 2009 03:19

mi chiamo valentina ho 16 anni e aspetto un bambino non so cosa fare i miei non lo accettano ma io lo voglio chi di voi mi puo dare una mano?

Rispondi Segnala abuso
30 agosto 2009 18:04

prova a contattare un Centro Aiuto Vita, ce ne sono in tutta Italia, i volontari ti potranno aiutare in questo momento difficile.

Segnala abuso
Valentina Morosini
Vally 2 agosto 2009 12:10

Ciao Valentina, hai già fatto una visita dal medico? Il papà del bimbo cosa dice? Sei tanto giovane devi pensare che un bimbo ti cambia completamente la vita e tanti sogni potresti non realizzartli per lui. Fare la mamma è un lavoro a tempo pieno e ti senti pronta per un tale sacrificio?

Rispondi Segnala abuso
Scopri PourFemme
torna su