Il parto dell’anno è finalmente avvenuto! Carla Bruni è ora mamma di Dalia

da , il

    Carla Bruni mamma Dalia

    Finalmente arriva l’annuncio ufficiale: Carla Bruni è diventata mamma di una femminuccia, nata ieri, 19 ottobre, intorno alle 20 presso la Clinica parigina della Muette, da 10 giorni letteralmente presidiata in attesa del lieto evento. Dopo una serie di false notizie, questa dovrebbe essere la volta buona. Trapelano tante indiscrezioni a proposito di questa nascita “presidenziale”, ad esempio che il nome dell’erede Sarkozy, la prima figlia femmina sia per il Presidente Nicolas (padre di tre maschi già grandi) che per Carlà (madre di un bimbo di 10 anni, Aurelien), sarebbe Dalia.

    Un bellissimo nome, molto delicato proprio come il fiore che ricorda, per questa bimba tanto attesa non solo dai suoi genitori. Sarebbe stata una confidenza dell’infermiera che ha assistito al parto a far conoscere ai Media il particolare del nome, chissà se verrà confermato.

    Dunque, ricapitoliamo gli eventi di questa blindatissima nascita: la partoriente era stata ricoverata alle ore 9 della mattina, e il trepidante papà era rimasto al fianco della moglie per tutta la mattina, e per circa mezz’ora nel primo pomeriggio, dopodiché era dovuto partire di fretta verso Bruxelles per impellenti impegni in sede europea.

    Conseguentemente, non era presente al momento della nascita della sua piccolina, ma del resto, ad un siffatto padre questa prima assenza si può perdonare… siamo certi che saprà recuperare, anzi, l’ha già fatto, correndo dalla moglie in Clinica a notte tarda.

    Intanto, si fa anche sapere che l’Eliseo e il suo Ufficio Stampa manterranno il più stretto riserbo a proposito di tutto quello che riguarderà la bambina e la neo mamma, per cui difficilmente vedremo servizi fotografici di Carlà e Nicolas che stringono teneramente la neonata, belli e sorridenti dalle pagine patinate di qualche rotocalco. Ma sicuramente, qualche foto rubata dai paparazzi, non mancherà… Intanto, auguri alla mamma, alla piccola Dalia e, naturalmente, al papà Presidente!