Il concepimento in 5 tappe

Il concepimento in 5 tappe, il percorso che porta alla nascita di una nuova vita riassunto in 5 semplici passaggi.

da , il

    Il concepimento in 5 tappe. Sì perché prima della lieta novella di un nuovo bimbo in arrivo, prima del pancione che cresce e la voglia di diventare genitori che aumenta di pari passo, nonostante il carico di paure e timori che comporta, prima di tutto questo c’è il concepimento. L’inizio di tutto, che avviene con l’unione di un uomo e una donna. Unione che si sostanzia in un rapporto sessuale durante il quale si verifica il “fortunato” incontro tra la cellula uovo femminile e gli spermatozoi maschili. È così che comincia davvero la nuova vita, con il concepimento, cioè la fusione tra una cellula uovo femminile e uno spermatozoo maschile, che insieme danno origine all’embrione. Ma vediamo come avviene in 5 semplici tappe.

    L’ovulazione femminile

    Nel periodo di ovulazione femminile che solitamente si fa coincidere con la metà del ciclo mestruale, l’ovaio espelle un ovocita, la cellula uovo, pronto per essere fecondato, che si incanala nelle tube di Falloppio, gli organi che permettono la comunicazione tra ovaie e utero.

    Gli spermatozoi maschili

    Dall’unione intima dell’uomo e della donna, durante un rapporto sessuale senza l’utilizzo di protezioni e metodi contraccettivi, gli spermatozoi maschili, utilizzando la vagina come via d’accesso, risalgono l’utero, fino a raggiungere le tube.

    La fecondazione dell’ovocita

    Gli spermatozoi maschili, che sono riusciti a raggiungere l’interno delle tube, penetrano nell’ovocita, fecondandolo. In questo modo si completa con successo la prima fase del concepimento, cioè lo spermatozoo ha fecondato l’uovo femminile e ora una nuova vita si prepara a crescere nel pancione della futura mamma.

    La gravidanza

    E se la prima fase del concepimento è stata portata a termine con successo, non resta che passare alla successiva, cioè la gravidanza vera e propria, una dolce attesa lunga circa 38-40 settimane, durante le quali la vita comincia a prendere forma e avviene lo sviluppo fetale.

    L’epoca gestazionale e concezionale

    La gravidanza è ufficialmente cominciata, sì, ma quando? Per datarla si usano due metodi convenzionalmente. L’epoca gestazionale fissa l’inizio della gravidanza in corrispondenza del primo giorno dell’ultima mestruazione, con una durata della gravidanza che si attesta intorno alle 40 settimane. Si può calcolare, in alternativa, l’epoca concezionale, che comincia dal concepimento vero e proprio, difficile da individuare con esattezza e convenzionalmente fissato intorno al quattordicesimo giorno di ciclo mestruale, secondo il quale la gravidanza dura 38 settimane.