Il bimbo timido diventerà un adolescente ansioso?

da , il

    timidezza bambino adolescente

    Avete un bambino molto timido, sempre attaccato alle vostre gonne? Non è facile da gestire e subentra sicuramente la paura che non sia in grado di affrontare la vita da solo, che non diventi indipendente. Per capire se soffrirà o meno di ansia, si può utilizzare un nuovo esame. Attraverso un encefalogramma si può predirlo. A sostenere questa tesi sono i ricercatori dell’Istituto scientifico universitario San Raffaele di Milano, autori di uno studio longitudinale i cui ultimi risultati sono pubblicati sulla rivista ‘Depression and Anxiety’.

    Gli esperti hanno capito che leggendo le onde cerebrali dei tracciati Eeg, è possibile prevedere il rischio che a 15 anni insorga uno specifico disturbo d’ansia, chiamato fobia sociale. È davvero interessante ed è anche molto utile perché come abbiamo detto la settima scorsa, l’ansia nei piccoli è un disturbo da trattare subito.

    L’esame è stato fatto mentre i bambini (all’età di otto anni circa) osservavano immagini di coetanei ostili. “La semplice operazione di guardare dei volti di coetanei era sufficiente a determinare nell’amigdala – una piccola area che risiede in profondità, nelle zone più arcaiche del nostro cervello – un grado di attivazione, cioè di risposta emozionale, che andava di pari passo col grado di ansia sociale. In altri termini, erano i ragazzi con il disturbo di fobia sociale a mostrare la massima attivazione dell’amigdala”, ha raccontato il coordinatore.

    Lo sviluppo del bambino e la sua capacità d’interazione sociale sono collegate davvero a tanti fattori, non sempre visibili a occhio nudo o dipendenti dai genitori.