I sintomi di inizio gravidanza più comuni: come riconoscerli?

da , il

    Sono incinta: scopri come capirlo

    L’inizio della gravidanza è un periodo molto delicato è ricco di aspettative: sono tantissime le donne che rischiano di confondere i sintomi della gravidanza con quelli del ciclo. Come fare allora per essere certe di essere incinta? Se state cercando un bambino da un po’ di tempo, di certo saprete riconoscere i mutamenti del vostro corpo, ma attenzione a non farvi prendere dall’ansia e a non lasciarvi troppo suggestionare. La cosa fondamentale per sapere se siete incinta o no, è fare il test di gravidanza che vi potrà dare l’unica certezza.

    Inizio gravidanza: quali sintomi?

    Stanchezza, gonfiore addominale, dolori addominali e alla schiena, ritenzione idrica, nausea, aumento di peso, mal di testa, dolore al seno, dolori alle articolazioni, stitichezza o diarrea, insieme ad aggressività, irritabilità, crisi di pianto immotivate, malinconia, depressione; questi possono essere i classici sintomi dell’arrivo delle mestruazioni, ma anche di una gravidanza. Sia che cerchiate un bambino, sia che siate spaventate di una possibile gravidanza, ricordate che quelle che vi forniamo oggi sono solo delle indicazioni molto generiche. Alcune donne non hanno infatti alcun sintomo di una gravidanza, neanche la nausea e proprio per questo, l’unico modo sicuro per sapere se siete incinta o no è quello di fare un test di gravidanza.

    Inizio gravidanza o ciclo?

    Attenzione però: non è sempre così per tutte le donne anche perché i sintomi della gravidanza variano molto in base al tipo di donna e non sempre sono uguali. C’è chi non ha nessuna avvisaglia e chi invece avverte sintomi anche dopo 15-20 giorni dal concepimento. Ricordate anche che per molte donne la nausea, uno sintomi principali di una possibile gravidanza, è anche associata all’arrivo del ciclo e non sempre quindi può essere un indicatore affidabile del concepimento.

    Sintomi gravidanza: come riconoscerli

    Chi è incinta, nella maggior parte dei casi, avverte tensione seno, stanchezza e sensibilità agli odori e nausea: tutte cose che però possono anche essere ricondotte all’arrivo del ciclo. Mal di testa, vertigini, seno gonfio e dolorante, aumento di sensibilità verso gli odori, dolori addominali, gonfiore, mal di schiena, nausea, stitichezza possono essere tutti sintomi di una gravidanza in arrivo. Ricordate che però, il sintomo che vi può far davvero pensare di essere incinta è senza dubbio l’amenorrea, ovvero la mancanza di mestruazioni. In caso di dubbio, vi consigliamo di effettuare il test di gravidanza e di recarvi dal ginecologo.

    Ed ecco tante altre indicazioni per distinguere i sintomi del ciclo da quelli della gravidanza.

    Inizio gravidanza: dolori, sintomi e perdite dei primi mesi

    Gravidanza sintomi: riconoscere fin da subito quelli delle prime settimane

    Sintomi gravidanza: come non confonderli con quelli del ciclo

    Dolcetto o scherzetto?