I neonati sono sensibili a suoni ed emozioni già a 3 mesi

da , il

    neonato bambini

    A tre mesi i neonati mostrano già grandi abilità. Riconoscono i genitori e anche alcune persone molto strette, distinguono le voci, sentono i profumi e sono in grado di fare ragionamenti complessi. Ma non è tutto. Sono sensibili ai suoni della voce e alle emozioni umane. Lo sostengono i ricercatori dell’University College e del King’s College. Hanno svolto uno studio su piccoli tra i 3 e i 7 mesi, facendo ascoltare suoni umani diversi ai bambini, come colpi di tosse e starnuti (sono suoni neutri), e rumori familiari, tipo il suono di un loro giocattolo o dell’acqua del rubinetto.

    Poi c’è stato un altro test con suoni tristi e suoni neutri. “I nostri risultati suggeriscono che la corteccia temporale dei bambini è più matura di quanto ritenuto finora – spiega Evelyne Mercure dell’University College -. Siamo molto sorpresi perché è già in grado di rispondere alla voce umana più che ai suoni ambientali: in questo è molto simile a quella degli adulti che mostrano la stessa specializzazione”.