I film più belli sulla gravidanza e sulla maternità

da , il

    Oggi parleremo dei film più belli sulla gravidanza, pellicole pensate apposta per celebrare il grande mistero della vita. Film simpatici e divertenti, accanto ad altri più seri che fanno riflettere e che affrontano i temi più importanti e delicati legati alla maternità. Con gli ormoni in subbuglio infatti, molte donne in gravidanza sono particolarmente sensibili a fatti tristi di cronaca o a film strappalacrime. Se poi i film in questione hanno come protagonista una mamma in attesa, bambini e famiglie, il gioco è fatto! Nella filmografia sia italiana che straniera sono molte le pellicole che trattano l’argomento: oggi vi consiglieremo i film migliori che trattano proprio della maternità, da vedere da sole o in compagnia del partner.

    Il divertente film sulla gravidanza “Senti chi parla”

    Il podio spetta certamente a Senti chi parla, che appena uscito nelle sale ebbe un enorme successo. Tutte voi conoscerete la storia di Molly (l’attrice Kirstie Alley) che viene lasciata dal padre del bambino, perché già sposato con un’altra. Mitica la cavalcata degli spermatozoi che gareggiano per riuscire a primeggiare in una corsa dove sopravvive (e nasce) solo il primo arrivato. Il piccolo terremoto che nasce, già nella pancia della mamma, commenta le varie vicende con la voce inimitabile di Paolo Villaggio e continuerà anche dopo la nascita. Imperdibile, una pietra miliare!

    Romantico e sentimentale, il film “Qui, dove batte il cuore”

    Commovente e molto dolce invece Qui, dove batte il cuore dove la giovanissima mamma Novalee viene abbandonata incinta dal suo fidanzato in un ipermercato durante il viaggio verso la loro vita insieme in California . Esempio splendido di come l’amore di una madre per il proprio figlio riesca a superare qualsiasi ostacolo, anche i più insormontabili.

    Divertente e molto attuale, il film “Junior”

    Come non ricordare poi il bizzarro Junior? Precursore dei tempi e dei fatti attuali, Arnold Schwarzenegger rimane letteralmente incinto. L’attore interpreta infatti lo scienziato Alex Hesse che conduce esprimenti nel campo ginecologico. Tagliati i finanzimenti ai suoi progetti di ricerca Alex decide di testare su se stesso un farmaco destinato alle donne in gravidanza, rimanendo incinto. Divertente vedere come tutti gli atteggiamenti e le sensibilità di una donna incinta siano trasposte in un muscoloso corpo maschile. Oggi forse questo film sarebbe visto con occhi diversi, alla luce del caso di cronaca che ha scandalizzato il mondo: ovvero la storia dell’uomo americano incinto Thomas Beatie che ha dato alla luce una bambina, dopo aver cambiato sesso.

    La paura di un uomo di diventare papà, nel film “Nine Months – Imprevisti d’amore”

    Ricorderete certamente anche Nine Months – Imprevisti d’amore dove lo psicoterapeuta infantile Samuel Faulkner (Hugh Grant) vacilla di fronte alla gravidanza della fidanzata Rebecca Taylor (Julianne Moore). Il tema del film è la paura degli uomini nell’affrontare il ruolo di padre, molto più comune di quanto si pensi.

    Quando le ragazze diventano mamme, nel film “Sex and the City”

    Altri due diversi, ma dolcissimi, esempi di mamme sono certamente quelli delle protagoniste della serie, diventata poi film, Sex and the City. Commuove e intenerisce la lotta di Charlotte per riuscire a rimanere incinta: tra improbabili medici alternativi, agopuntura e inseminazioni troverà la felicità con uno dei più grandi gesti d’amore: adottare una bellissima bambina cinese. E quando la sua vita sembrava perfetta ecco la sorpresa: improvvisamente e inaspettamente rimane incinta di una seconda bambina. Un raggio di sole che può essere una piccola speranza per tutte le donne costrette ad affrontare gli stessi problemi. Il secondo grande esempio (in cui molte mamme lavoratrici si ritroveranno) è quello di Miranda: avvocato di successo a New York, proprio nel momento più importante della sua carriera rimane incinta. Decisa e determinata ad abortire, davanti al miracolo della vita, alla fine darà alla luce un bellissimo maschietto. Tra discriminazioni sul lavoro, problemi organizzativi e crisi di coppia, Miranda riprede in mano la sua vita e la sua famiglia con caparbietà e tanto, tantissimo amore.

    Dolcetto o scherzetto?