Gravidanza sintomi: riconoscere fin da subito quelli delle prime settimane

Gravidanza sintomi: riconoscere fin da subito quelli delle prime settimane
da in Consigli Utili, Disturbi Gravidanza, Donna Incinta, Gravidanza, Primi mesi Gravidanza, Primo Piano, Sintomi Gravidanza
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17/12/2014 10:08

    sintomi gravidanza quali sono

    “Sarò incinta“? Quegli strani segnali del corpo, potrebbero essere sintomi di una gravidanza. Quante donne si ritrovano alle prese con un intimo quesito di questo tipo? Prima di averne la certezza, infatti – soprattutto quando figli non se ne hanno ancora, e quindi è la prima volta che si sperimentano certe sensazioni - ogni donna trascorre un periodo di tempo “in sospensione”, con stati psicologici oscillanti. Sia che lo si desideri fortemente o che, invece, non si voglia contemplare la possibilità di un avere un bambino, è molto difficile essere “obiettive” sul proprio corpo e sui piccoli-grandi sconvolgimenti che si verificano fin dai primi momenti della gestazione.

    Tanti sono i fattori che intervengono in questa prima fase, e accanto alle modifiche ormonali e fisiche, vi è la componente emotiva, che può alterare la percezione di tali cambiamenti, o per troppo desiderio, o, al contrario, per paura e negazione di una eventuale gravidanza. Si definiscono, infatti, “fenomeni simpatici“, e sono tutto un corollario di manifestazioni psico-fisiche che accompagnano un possibile inizio di gestazione ma non sono, di per sè, tutti indicativi di uno stato interessante. E allora restiamo quanto più possibile ancorati sul corpo, e sui suoi indiscutibili segnali, per intuire correttamente se c’è una nuova vita che sta sbocciando. Perchè i sintomi ci sono, chiari e forti, fin da subito, e riconoscerli non è poi così complicato. Vediamoli tutti.

    Questo è, in assoluto, il sintomo più classico il primo che si prende in considerazione quando si sospetta una gravidanza. Eppure, non è così significativo. Intanto, bisogna vedere se la donna ha, in genere, un ciclo mestruale regolare ogni 28-30 giorni, oppure no. Nel primo caso, una interruzione del ciclo può legittimamente far pensare ad un concepimento andato a buon fine, diversamente, non è molto indicativo, specie se le mestruazioni sono di norma irregolari e se capita spesso che saltino o ritardino anche di 15 giorni.

    Un rigonfiamento del seno è sintomatico di una gravidanza appena iniziata. A differenza del classico inturgidimento da sindrome premestruale (dovuto alla ritenzione di liquidi che preme sulle ghiandole mammarie), questa nuova tensione ha caratteristiche differenti. Il seno è dolorante e i capezzoli diventano ipersensibili e assumono una colorazione più scura. State molto attente, dunque, a questo particolare, che è tipico delle donna incinta.

    A molte donne capita di riscontrare dolori e crampi (di lieve entità) al basso ventre durante le prime settimane di gravidanza. Si tratta di un disturbo in tutto simile alle fitte che si manifestano in concomitanza con l’inizio del ciclo mestruale, e, perciò, si possono facilmente confondere.

    Stanchezza generale e una gran voglia di dormire sono un altro tipico sintomo di gravidanza. Ci sono donne che avvertono in modo più significativo questo calo di energia fisica, e che si ritrovano a sentire la necessità di schiacciare un pisolino nelle ore più impensate. A questa sonnolenza durante le ore diurne, si accompagna spesso un sonno di cattiva qualità durante la notte.

    Il più antipatico di tutti e anche quello più persistente, perchè può protrarsi ben oltre le prime settimane di gestazione. E’ provocata dalla presenza, nel sangue, degli ormoni della gravidanza, in particolare le Beta Hcg, fondamentali per l’annidamento dell’ovulo nell’utero materno ma… responsabili di qualche effetto collaterale non esattamente piacevole. Nausea, appunto, associata a vomito (mattutino) e ipersalivazione. Ecco qualche consiglio su come contrastarla: non stare a stomaco vuoto e, in caso di nausea improvvisa, sgranocchiare un cracker, grissino o biscottino secco (da tenere sempre a portata di mano), fare 5 piccoli pasti al giorno, colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda e cena, tutti abbastanza leggeri e digeribili e non assumere liquidi a stomaco vuoto, soprattutto la mattina prima di colazione.

    Capita spesso che le donne incinte, durante le prime settimane, si ritrovino a manifestare violento rifiuto nei confronti di odori e sapori in precedenza molto graditi, come, ad esempio, il caffè. Anche questo disagio è dovuto alle “tempeste” ormonali ed è assolutamente transitorio. In preda alle nausee, molte donne non riescono ad alimentarsi in modo adeguato durante l’inizio della gravidanza, e perdono peso anche drasticamente. Altre, viceversa, assalite da improvvisa fame, si ritrovano a mangiare alimenti che prima non apprezzavano particolarmente e ad orari inconsueti. Valgono entrambe le opzioni, nel senso che sia un maggior appetito che un rifiuto verso il cibo sono sintomi normali di gravidanza. In entrambi i casi, usate il buon senso!

    Altro sintomo tipico e facilmente riscontrabile: improvvisamente si è costrette a far pipì molto spesso (indipendentemente dalla quantità di liquidi ingerita) e, addirittura, ad avere piccole perdite urinarie durante gli sforzi. Niente di strano, è una conseguenza dell’aumento di volume dell’utero che preme sulla vescica e stimola la minzione. Come misura igienica è bene evitare di indossare fin da subito indumenti troppo aderenti, che “costringano” l’inguine. Inoltre, non aspettare “all’ultimo” ad andare in bagno perchè il controllo sulla vescica è meno efficace e potrebbero verificarsi spiacevoli inconvenienti.

    Sintomo fastidioso e da non sottovalutare. Gli occhi diventano secchi e come “prosciugati”, mentre le palpebre appaiono gonfie. Si tratta di un sintomo collegabile alle fluttuazioni ormonali e destinato a scomparire nel tempo, nel frattempo un buon collirio può aiutare.

    Se sospettate di essere rimaste incinte e, contemporaneamente, vi ritrovate a piangere per un nonnulla, a rispondere male e subito dopo essere prese da grande senso di affetto e sensibilità verso i mali del mondo, beh… potrebbe essere un ulteriore segnale e un buon motivo per correre a fare il test!

    1221

    Speciale Pasqua

    PIÙ POPOLARI