Giocattoli bambini: sono ancora troppi quelli non sicuri o pericolosi

da , il

    giocattoli bambini poca sicurezza

    I giocattoli sono uno strumento d’intrattenimento, ma anche pedagogico. Purtroppo però bisogna fare molta attenzione agli acquisti, perché nonostante le leggi di produzione siano sempre più severe, sono ancora molto diffusi i prodotti poco sicuri. Questa raccomandazione arriva ogni anno, quasi sempre, prima di Natale, periodo in cui i genitori sono un po’ più impegnati nello shopping per i piccoli di casa. A mettere in allarme sono i pediatri della SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale). Vediamo quindi che cosa suggeriscono.

    Alla base di questo consiglio c’è l’ultimo rapporto Rapex – il sistema di sorveglianza europea dei prodotti pericolosi – secondo cui, nel 2010, i giocattoli sono stati gli articoli più ritirati dal mercato, dopo l’abbigliamento, per questioni di sicurezza e di salute. Per questo motivo è stato elaborato un decalogo per i genitori contenenti le regole per tutelare i bambini.

    Cari genitori, dovete sempre controllare la presenza del marchio Ce. È importante rispettare la fascia d’età e verificare la dimensione dei pezzi, affinché il piccolo non li ingerisca per sbaglio. Inoltre, fate attenzione ai materiali (le imbottiture non si devono staccare).

    È bene, anche se sono divertenti, evitare i giocattoli elettrici, preferendo quelli a batteria, e quelli con punte arrugginite o bordature pungenti. Poi controllate anche che i giocattoli meccanici non abbiano ingranaggi accessibili. Poi, ai maschietti piacciono molto le armi, ma sono indicate solo per bimbi con età elevata e i proiettili devono essere prodotti dalla casa d’origine e possibilmente devono essere di gommapiuma. Infine, acquistate solo materiali con istruzioni comprensibili, quindi meglio se in italiano, e le casette e le tende non devono avere chiusure automatiche, come le cerniere lampo. Con questo decalogo, vedrete che sarà più facile comprare solo prodotti sicuri.

    Dolcetto o scherzetto?