Giocattoli bambini, le principesse Disney diventano grandi per Natale

da , il

    ariel

    Si avvicina il Natale e parliamo dei giocattoli per bambini. Ariel e Tiana sono diventate grandi. Proprio così le due belle principesse della Disney in vista dello shopping natalizio verranno messe in vendita con dimensioni tutte nuove, passando dai 15 ai 45-54 cm di altezza. Questo Natale sarà davvero molto speciale per le bambine che aspettano la loro bambolina preferita. La Disney è convinta di dare alle bambine un’occasione in più per affezionarsi alle principesse, dimenticando completamente il vecchio formato. La notizia sta facendo il giro del mondo perché riflette lo spirito della società contemporanea, dove tutto è maxi e abbonda.

    Patricia Hogan, curatrice del Museo Nazionale del Gioco di Rochester, New York, precisa che Barbie, per oltre 50 anni, ha cambiato freneticamente look e professione, dando corpo ai cambiamenti della società americana e ai sogni di progresso ed emancipazione femminile, ecco quindi un nuovo fenomeno.

    Giulia Settimo, giornalista e scrittrice, ha condotto un’indagine sulle ragioni che spingono a legarsi a un giocattolo piuttosto che a un altro, intervistando psicologi e bambini. ” Senza distinzioni di sesso, tutti hanno bisogno di identificarsi con un pupazzo o un bambolotto. Che deve essere abbastanza grande da poter essere tenuto in braccio, vestito e coccolato”.

    Insomma per conquistare il cuore dei consumatori ci sono degli studi di marketing di un certo peso. Dietro questa nuova tendenza c’è un ritratto sociale: i bambini crescono e sentono il desiderio di imitare i propri genitori nei gesti quotidiani.

    Dolcetto o scherzetto?