Giocattoli bambini, come tenerli sempre puliti e nuovi

da , il

    Come pulire i giocattoli dei bambini

    I giocattoli dei bambini sono croce e delizia dei loro genitori. E’ bello vedere i propri piccoli che si dilettano con pupazzi, bambole, costruzioni di plastica o di legno, e così facendo sperimentano la propria manualità e mettono a frutto la propria creatività. Del resto, i balocchi servono proprio a questo, e come i pedagogisti ci insegnano, il gioco per un bambino è un affare davvero serio, perché si tratta della “prova generale” per diventare adulto e consapevole del mondo che lo circonda. Ma poi a giocare con i propri figli anche le mamme e i papà tornano bambini, e ci prendono gusto… almeno per un po’! In ogni modo, c’è sempre una cosa importante da tenere presente quando si ha a anche fare con strumenti che il bambino tocca continuamente e che vanno a finire un po’ dovunque: l’igiene.

    I giocattoli moderni, quelli con il marchio CE, sono tutti i ottima fattura, atossici e privi di rischi, ma germi invisibili possono comunque annidarvisi e creare qualche rischio per i bambini, specialmente se molto piccoli. Anche i giocattoli, perciò, ogni tanto andrebbero lavati accuratamente, per essere tranquilli che il nostro bambino maneggi solo oggetti sicuri. Vediamo come.

    Come pulire le costruzioni

    Chi non ha amato i Lego e tutte le altre meravigliose costruzioni fatte apposta per stimolare l’immaginazione! Costruire torri e castelli, città e palazzi, fattorie o gigantesche fabbriche… tutti ci siamo divertiti con questi semplici mattoncini. I quali, però, sembrano fatti apposta per accumulare polvere e sporcizia nei piccoli interstizi, giusto? Per evitare che il bambino tocchi o si metta in bocca delle costruzioni annerite, con residui di cibo, o di altre simpatiche aggiunte poco igieniche, oltreché per far tornare ogni mattoncino lucido e splendente come uscito dalla confezione, niente di meglio di un bel bagno. Riempite la vasca (ma andrà bene anche un’ampia bacinella), con dell’acqua saponata tiepida e versateci tutte le costruzioni. Lasciate e mollo per almeno mezzora, quindi risciacquate e lasciate asciugare all’aria. Ora che siamo in estate sarà un’operazione velocissima.

    Come pulire i peluche

    L’amato peluche, o gli amati peluches dell’infanzia ci fanno sempre molta tenerezza. In genere superano la prova del tempo sempre un po’ ammaccati, con qualche occhio che manca, spelacchiati e scoloriti. Questo è normale, anche perché ricordiamoci che gli orsetti di peluche vanno sempre lavati molto spesso, perché facilmente il loro pelo sintetico si riempie di polvere e di acari che possono creare o peggiorare allergie preesistenti. La lavatrice ci viene in aiuto, ma per evitare che i troppi lavaggi danneggino anzitempo il nostro pupazzo, potremo effettuare ogni tanto un lavaggio a secco con la farina di maizena. Basterà cospargere il nostro giocattolo con la maizena per qualche minuto, quindi spazzolarla via. Non solo il peluche risulterà perfettamente pulito, ma anche morbidissimo.

    Come pulire i giocattoli di gomma

    Terminiamo con i giochi in gomma, che ai bambini piccoli piacciono tanto e che usano in modi estremamente creativi e originali. Poiché questi giocattoli vengono messi sovente in bocca, l’igiene dovrà essere estrema. Per lavarli a dovere, ma anche per mantenerli morbidi, in modo che il bimbo non abbia difficoltà a “mordicchiarli”, dovrete prima lavarli con acqua tiepida e sapone, quindi massaggiarli con qualche goccia di glicerina. Lasciate agire il prodotto per una notte intera, quindi rilavate i giocattoli con acqua e sapone. Saranno freschi e morbidi, proprio come nuovi.