Fumo in gravidanza: si può trasmettere il vizio al nascituro

da , il

    La scioccante verità sul fumo

    Sappiamo bene che fumare in gravidanza è molto pericoloso per la salute del feto. Oggi però scopriamo che il fumo in gravidanza non solo da male alla salute, ma in questo modo si può anche trasmettere il vizio del fumo al bambino. Lo sostiene una ricerca dell’Academy of Finland di Helsinki, in Finlandia: esporre i bambini e il feto alla nicotina porterebbe a sviluppare in loro il vizio del fumo. I ragazzini che iniziano a fumare prima sono solitamente figli di fumatori e lo fanno soprattutto quando ricevono pressioni dai coetanei.

    Durante questa ricerca, gli scienziati hanno somministrato piccole dosi di nicotina, aggiunta all’acqua potabile, ad alcuni esemplari di topi incinta. Quando i topolini sono nati ed hanno raggiunto un’età comparabile con l’adolescenza umana, gli studiosi hanno esaminato il loro comportamento.

    E’ così risultato che i topolini esposti agli effetti della nicotina avevano sviluppato una tendenza ad assumere questa sostanza. Ulteriori test sui roditori hanno poi voluto sperimentare l’uso concomitante della nicotina e di alcuni oppiacei, che erano derivati semisintetici ricavati dal lattice del Papaver somniferum.

    In sintesi, i recettori attivati dalle diverse sostanze si legano tra di loro e proprio questa reazione. Questa scoperta è molto importante perché potrebbe spianare la strada per la messa a punto di nuovi farmaci in per combattere la dipendenza da fumo e da oppiacei.