Fratelli maggiori più intelligenti: lo ha dimostrato uno studio dell’Università di Leipzig

I fratelli maggiori sono più intelligenti? Secondo la scienza sì, come ha dimostrato una recente ricerca condotta dall'Università di Leipzig in Germania. L'esame di 20.000 persone provenienti da vari paesi ha infatti dimostrato che i primogeniti hanno un'intelligenza superiore agli altri fratelli, nella maggioranza delle famiglie analizzate. Scopriamo perché e quali sono le probabili cause.

da , il

    Fratelli maggiori più intelligenti: lo ha dimostrato uno studio dell’Università di Leipzig

    I fratelli maggiori sono più intelligenti, lo ha dimostraro uno studio condotto dall’Università di Leipzig, in Germania. Stando ai risultati chi nasce prima ha un quoziente intellettivo maggiore rispetto ai fratelli minori. La ricerca in questione ha esaminato 20.000 persone di Germania, USA e Gran Bretagna. A quanto pare i primogeniti dimostrano una maggiore intelligenza e i motivi potrebbero essere diversi. Per esempio una minore attenzione da parte dei genitori nei confronti dei figli più piccoli. Cerchiamo di saperne di più.

    Primogeniti e secondogeniti: i primi sono più intelligenti

    La ricerca in questione ha dimostrato che i fratelli minori sono meno intelligenti e il quoziente intellettivo si abbassa di 1,5 punti per ogni nuovo nato. Ma perché accade? I ricercatori non sono riusciti a darsi una spiegazione esaustiva ma hanno provato a intuire le probabili cause.

    C’è chi afferma dipenda dalla maggiore libertà di cui godono i più piccoli e chi sostiene che i primogeniti siano maggiormente coccolati dai genitori. I figli successivi in tale ottica ricevono meno attenzioni.

    Il fatto di essere più seguiti e più monitorati aiuterebbe i primogeniti ad ottenere maggiore risultati, a imparare cose nuove e ad avere più occasioni per crescere.

    Un’altra possibile causa secondo i ricercatori tedeschi sarebbe da cercare nella funzione di guida che di solito svolge il primogenito nei confronti degli altri fratelli. Il bambino, dovendo assolvere a questo compito, risulterebbe stimolato dal punto di vista intellettivo perché insegnare richiede delle capacità cognitive notevoli.

    Altre ricerche lo confermano

    La ricerca dell’Università tedesca non è l’unica ad essere giunta a tali conclusioni. Molti altri studi nel corso del tempo hanno dimostrato che i primogeniti sono più intelligenti e studiano di più. Altre ancora hanno rilevato che, intelligenza a parte, i figli nati per primi godono in generale di maggiori vantaggi, per esempio hanno più probabilità di frequentare l’università rispetto ai fratelli più piccoli.

    Una ricerca dell’Università di Edimburgo, in collaborazione con l’Università di Sydney, dopo aver esaminato 5.000 bambini fino ai 14 anni di età, ha rilevato una maggiore capacità di riflessione e pensiero nei fratelli più grandi. La causa? Stando ai ricercatori è merito della maggiore attenzione rivolta dai genitori ai primogeniti.

    E persino l’Università di Oslo ha dimostrato che i fratelli maggiori sono più intelligenti. Dopo aver esaminato 250.000 giovani tra i 18 e i 20 anni è giunta infatti alle medesime conclusioni dei tedeschi, affermando che i primogeniti hanno un’intelligenza di 2,3% maggiore rispetto agli altri fratelli.