Filastrocche in rima per bambini sull’autunno [VIDEO]

da , il

    Benvenuto autunno!

    Non c’è bambino che non impazzisca per le filastrocche in rima, specialmente se brevi, facili da ripetere e da memorizzare, e soprattutto divertenti. Ma recitare una bella filastrocca è anche un mezzo utilissimo a disposizione dei piccoli per sciogliere il linguaggio, esercitare la memoria e acquisire senso del ritmo. Dal momento che stiamo entrando trionfalmente nell’autunno e che scuole primarie e materne sono ormai incominciate, niente di meglio che qualche bel verso in rima per celebrare degnamente questo lieto periodo dell’anno, magari da recitare davanti alla maestra, o solo a mamma e papà. Oppure i bambini potrebbero ricopiarle in bella scrittura, usando i pestelli colorati, e illustrarle con dei bei disegni a tema autunnale. Ecco alcune simpatiche filastrocche dedicate alla stagione dell’autunno.

    Autunno

    Il fieno è falciato

    il cacciatore ha sparato,

    l’autunno è inaugurato:

    Il grillo si è murato

    nella tomba in mezzo al prato.

    (Gianni Rodari)

    Addio estate

    L’estate se ne è andata,

    la nebbia già si è alzata.

    Addio sole, sabbia, mare

    e bei monti da scalare!

    In città siamo tornati

    alla scuola preparati.

    Nebbia

    E’ difficile attraversare

    quando la nebbia appare:

    fitta nasconde la strada

    e nessuno sa dove vada.

    Il suo umido grigiore

    penetra fino al cuore;

    a tutti dà malinconia

    ma accende la luce della fantasia

    Uva bianca uva nera

    Questa è la tiritera

    dell’uva bianca e nera

    dell’uva sopraffina

    che fa venire l’acquolina.

    Questa è la filastrocca

    dell’uva prelibata

    che si scioglie in bocca

    come una marmellata.

    Questa è la cantilena

    dell’uva saporita

    che fa la pancia piena

    e più dolce la vita.

    Girotondo dell’autunno

    Giro giro, giro tondo

    l’autunno è in tutto il mondo.

    Sotto gli alberi giganti

    i funghi sono tanti.

    Ci son sulle montagne

    le noci e le castagne

    e poi nella pianura

    c’è l’uva ben matura.

    Vi sono i bei frutteti

    che tutti fanno lieti

    mele e pere succose

    per le bimbe golose.

    Foglia foglina

    Foglia foglina

    l’inverno s’avvicina;

    foglia foglietta

    l’inverno è sulla soglia,

    ben presto arriverà

    e via ti strapperà!

    L’autunno

    Un albero spoglio tremando sussurra:

    “Tu vento furioso

    sui rami hai soffiato

    rendendo il mio aspetto

    così sconsolato”.

    E il vento risponde:

    “ Non piangere albero,

    ben presto sarai

    più bello che mai

    coperti di verde

    i tuoi rami brilleranno

    riflessi da un sole

    amico e compagno”