Filastrocche bambini: ecco quelle per imparare tante cose nuove!

da , il

    filastrocche bambini imparare

    Con le filastrocche per bambini, imparare tante cose nuove non è mai stato così facile: ci sono infatti tantissimi modi di memorizzare i giorni della settimana, i mesi e i colori e farlo in rima aiuta i vostri bambini a sentirsi più sicuri. Giocate con loro e mimate tutto quello che dite: per i piccoli sarà più facile memorizzare le nuove nozioni e, una volta che le avranno fatte loro, non le scorderanno mai più! Vediamo insieme una raccolta di facilissime e divertenti filastrocche per imparare i mesi dell’anno e i giorni della settimana.

    Piazza, bella piazza,

    Ci passò una lebre pazza,

    Il pollice gli tirò,

    L’indice l’acchiappò,

    Il medio la cucinò,

    L’anulare la mangiò,

    Al più piccino

    Non gliene toccò nemmeno

    Un pezzettino.

    Il pollice è andato in giù,

    L’indice l’ha tirato in su,

    Il medio l’ha asciugato,

    L’anulare ha fatto la zuppa,

    Il mignolo l’ha mangiata tutta.

    Il pollice è caduto nel pozzo,

    L’indice l’ha tirato su,

    Il medio l’ha asciugato,

    L’anulare ha preparato la pappa,

    E il mignolo? L’ha mangiata tutta, tutta, tutta!

    Il pollice è andato nel bosco,

    l’indice ha raccolto la legna,

    il medio ha acceso il fuoco,

    l’anulare ha preparato la pappa

    e il mignolo…

    se l’è mangiata tutta!

    Il pollice è malato;

    l’indice lo ha visitato;

    il medio lo ha curato;

    l’anulare gli ha fatto le coccole

    e il mignolo lo ha portato a ballare.

    In mezzo alla manina, (con l’indice si segna un cerchio nella manina del bimbo)

    c’è una fontanina:

    beve l’acqua l’uccellino;

    Il pollice l’acchiappò,

    l’indice lo spellò,

    il medio lo cucinò,

    l’anulare se lo mangiò,

    e il mignolino : “A me un pochino!!!

    Gnam!!” (si da’ un pizzicotto sul dorso della manina).

    Il piccolo mignolo

    così per giocare

    montò sopra il dorso

    del buon anulare.

    E questi dal medio

    pian piano, bel bello

    si fece portare

    con l’altro fratello.

    II medio ch’è forte

    ma un po’ fannullone

    del povero indice

    balzò sul groppone.

    Ma il pollice furbo

    si mise a fuggire

    e l’indice, svelto,

    lo volle inseguire.

    E ancora l’insegue

    coi tre sulla groppa.

    Intanto la mano

    galoppa, galoppa.

    Filastrocca della settimana

    Tanto sole il lunedì;

    bianca neve il martedì;

    mercoledì si scende in piazza

    per sentir la storia pazza;

    qui si ride il giovedì;

    non si piange il venerdì;

    e di sabato, vi avviso,

    c’è la festa del sorriso.

    La domenica, è baldoria,

    perché inizia un’altra storia.

    Dolcetto o scherzetto?