Festa della mamma: tanti lavoretti con la carta [FOTO]

da , il

    Festa della mamma alle porte, per realizzare un regalo speciale, perché non scegliere tra i tanti lavoretti con la carta? Si può scegliere la carta crespa, facile da lavorare e da plasmare, ideale anche per dare un effetto tridimensionale e per garantire volume a forme e creazioni. Oppure si può optare per la carta velina, per quella più pregiata e delicata di riso o anche per la carta riciclata. Insomma, un vasto ventaglio di opzioni e di mille possibili idee a cui dare vita per festeggiare a dovere la mamma. Ecco qualche spunto originale.

    Un cuore pieno di auguri

    Un biglietto di auguri per la festa della mamma dall’effetto tridimensionale. Un progetto più facile del previsto, grazie al cartoncino rosso e alla carta verlina in tinta. Dopo aver ritagliato il cartoncino a forma di cuore non resta che realizzare piccoli pon pon con la carta velina, da incollare su tutta la superficie di un lato del cuore. Dall’altra parte, invece, si scrive il messaggio di auguri e di affetto da dedicare alla mamma.

    Un mazzo di fiori… di carta!

    E se il mazzo di fiori o il vaso di fiori per la festa della mamma fosse fai da te e realizzato interamente con la carta? Si possono scegliere diversi tipi di carta, ma, forse, una delle più adatte, complice la sua malleabilità e versatilità, è la carta crespa. Via libera alla creatività floreale a base di carta crespa allora.

    L’occorrente: fogli di carta crespa colorati (verde, arancio, rosa e rosso, per esempio); fil di ferro; colla stick o colla vinilica; forbici.

    Pronti tutti gli attrezzi del mestiere e il materiale, come fare per comporre i fiori fai da te? Semplice. La prima cosa da fare è preparare tutti i componenti: ritagliare dei dischi di carta crespa di diversi colori, delle strisce di carta crespa verde, delle foglie di carta crespa verde e dei piccoli dischetti di altri colori. Per preparare il fiore, completo di petali e corolla, bisogna prendere i dischi di carta crespa, ritagliarli longitudinalmente (per ottenere gli spicchi che fungeranno da petali) e incollare al centro il dischetto più piccolo di un altro colore.

    Il gambo si realizza attorcigliando con pazienza e un po’ di colla le strisce di carta crespa verde intorno al fil di ferro. Completato quello, non resta che aggiungere le foglie a piacere e unire il fiore, inserendo il fil di ferro al centro, fissando il tutto con la colla e aprendo i petali con le dita, per dare loro un effetto tridimensionale e più naturale.

    Festa della mamma: lavoretti con il cartoncino

    Dolcetto o scherzetto?