Fecondazione assistita: ora anche per coppie fertili

da , il

    Fecondazione assistita

    C’è una novità in materia di fecondazione assistita. È stato dato il via libera, per la prima volta in Italia, al test preimpianto su una coppia fertile. Il giudice Antonio Scarpa del Tribunale di Salerno ha autorizzato la diagnosi genetica nonostante la legge 40 del 2004 la preveda solo nei casi di sterilità o infertilità. La sentenza è stata motivata con il diritto a procreare e quello alla salute dei soggetti coinvolti. Mi sono sentita in dovere di riportare questa informazione per tutte quelle coppie sane che stanno cercando con difficoltà di avere un bambino. Non è compito mio dare giudizi di carattere morale: è solo una notizia.

    La sentenza si riferisce alla storia di una coppia, portatrice di una grave malattia ereditaria incompatibile con la vita, l’Atrofia Muscolare Spinale di tipo 1 (SMA1). Nel 2003 ha perso una figlia di 7 mesi e affrontato 3 aborti. La donna, quasi 40 anni, lombarda, con un marito fertile come lei, è riuscita ad avere un solo figlio sano nel 2005.

    Desiderando un altro bambino, i coniugi si sono rivolti al ginecologo di Salerno, Domenico Danza, chiedendo di accedere alla procreazione medicalmente assistita e alla diagnosi preimpianto, ma senza successo, racconta il Corriere della Sera. Il medico non ha dato l’ok perché la legge 40 non permetterva questa variante. La sentenza del Tribunale di Salerno ha cambiato le carte in tavola e ora la coppia potrà rivolgersi nuovamente allo stesso esperto e tentare la via della fecondazione assistita.