Facebook piace alle mamme, dopo il parto aumenta la frequentazione

Facebook mamme

Sembra che Facebook sia diventato il regno delle mamme, specialmente delle neomamme. Il social network più popolare che ci sia, di recente quotato in borsa (con esiti disastrosi), attira in modo irresistibile le donne con neonati, tanto che la frequentazione, dopo il parto, si intensifica notevolmente. Sarà la voglia di condividere con altre mamme le emozioni dei primi mesi con il bambino, la tante gioie ma anche le difficoltà, le ansie e il senso di alienazione determinato dal ritrovarsi improvvisamente chiuse in casa a pensare esclusivamente al proprio bebè, fatto sta che FB diventa una vera valvola di sfogo, un luogo in cui recuperare rapporti e sentirsi meno sole. E’ questo l’esito di un interessante sondaggio condotto negli USA tra un campione di neomamme, vediamo di approfondire.

Neomamme e Facebook, lo studio USA

Lo studio sul rapporto tra le neomamme e Facebook, è stato condotto dai ricercatori della Ohio State University e pubblicato sulla rivista Family Relations, e ha visto coinvolte 154 neomamme e 150 neopapà. Lo scopo della ricerca era scoprire come cambiava la frequentazione del social network (se più o meno intensa rispetto a prima della nascita del bebè) delle mamme e dei papà, e se ci fossero differenze tra i due genitori. Il risultato è stato che se le mamme diventavano improvvisamente molto più assidue, anche per i padri FB si trasforma in un luogo, seppur virtuale, più appetibile.

Il 44% delle neomamme ha affermato di stare sul social network molto più di prima, contro un 27% che ha sostenuto di frequentarlo di meno. Per i padri, la percentuale che ha dichiarato di passare più ore di prima su FB è stata pari al 31%, ma c’è comunque un buon 51% che sostiene di non aver cambiato le proprie abitudini. In realtà l’esito dell’indagine ha stupito i ricercatori, come spiega la dott.ssa Sarah Schoppe-Sullivan: “Considerato tutto lo stress cui sono sottoposti i nuovi genitori e tutto quello che hanno da gestire non sarebbe stato sorprendente se avessimo trovato una diminuzione nell’uso di Facebook ma non è quello che abbiamo trovato”. Come mai?

Perché Facebook piace tanto alle mamme?

Perché mai le mamme e i papà, con tutte le nuove incombenze tra cui devono destreggiarsi con l’arrivo del loro bimbo, non riescono a rinunciare a Facebook e, anzi, lo usano con maggiore frequenza di prima? Ci sono diversi motivi, uno ha a che vedere con la possibilità di scambiare informazioni, e fotografie, con altre mamme. Non a caso il 98% delle intervistate, ha affermato di aver inserito fotografie del proprio bambino sul profilo, attendendosi messaggi e commenti da cui trarre gratificazione. Ma i papà non sono proprio da meno, l’83% di loro ha ugualmente ammesso di aver pubblicato immagini del proprio bebè su FB.

“I genitori possono sentirsi come se stessero ricevendo un feedback positivo sul loro ruolo di genitori. Tutti sono genitori per la prima volta, e hanno davvero bisogno di questo”, ha spiegato la Schoppe-Sullivan. Proprio in attesa di un feedback, le neomamme sono solite visitare la propria pagina di FB almeno una volta al giorno, tra una poppata e un cambio di pannolino. Ma ci sono anche altri motivi per voler frequentare FB, specie se si è mamme giovani e con poco supporto familiare, come commenta l’altro autore dello studio, il prof. Mitchell Bartolomew:

“Queste madri possono prendersi del tempo al di fuori del lavoro, e possono essere lontano dalla famiglia, così questa rete che hanno creato per sé su Facebook può essere molto utile nell’aiutare a far fronte”. Inoltre frequentare FB permette alle mamme di sfogare un po’ di stress accumulato: “So che si vedono un sacco di post su Facebook di neomamme che raccontano di come il loro bambino non dorme, o di come il secondo figlio sia più problematico che non il primo. Le mamme stressate possono utilizzare Facebook per sfogarsi e trovare aiuto”, conclude la Schoppe-Sullivan. A questo punto lasciamo a voi la parola, cari neo genitori. Com’è cambiato il vostro rapporto con Facebook dopo la nascita del vostro bambino?

Segui Pour Femme

Giovedì 07/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Scopri PourFemme
torna su