Facebook bambini: il social network può creare depressione negli adolescenti

da , il

    bambini e facebook

    Attenzione all’uso dei social network da parte di bambini e adolescenti, ed in particolare di Facebook che potrebbe avere effetti negativi sulla psiche e portare addirittura alla depressione. L’avvertimento arriva dall’American Academy of Pediatrics (AAP) che ha elaborato i risultati di una ricerca in un rapporto intitolato “L’impatto dell’utilizzo dei social media su bambini, adolescenti e famiglie”. Ci sono molte motivazioni che potrebbero portare la depressione nei piccoli fruitori di Facebook, come ad esempio l’avere meno amici dei propri compagni di classe sul Social Network.

    Anche il solo leggere messaggi e post più felici dei compagni di classe o degli amici, potrebbe indurre alla depressione, creando una crisi dell’autostima. Lo studio è soprattutto un avvertimento rivolto ai genitori, che dovrebbero sorvegliare e capire i meccanismi delle nuove tecnologie per poterne anche parlare con i propri figli.

    “Per alcuni adolescenti i social network sono la via principale di interazione sociale, più dell’andare in un centro commerciale o a casa di un amico”, sottolinea la dottoressa Gwenn O’Keeffe, una dei coautori della ricerca: “I genitori hanno bisogno di capire meglio queste tecnologie, così da poter interagire col mondo online dei loro figli. Una gran parte dello sviluppo sociale ed emotivo di questa generazione avviene quando si è su internet e si utilizzano i cellulari”, così che “per alcuni giovani il fascino dei social network è difficile da resistere, e la cosa può interferire con i compiti, il sonno e l’attività fisica”.

    La O’Keeffe ha anche concluso dicendo che “è importante per i genitori capire come i loro figli utilizzino questi social media così da valutare gli appropriati limiti al loro utilizzo”.