Esami di maturità 2012 terza prova: è il giorno del quizzone

da , il

    Esami maturita terza prova

    Siamo in pieno svolgimento degli esami di maturità 2012, oggi è il giorno della terza prova scritta, dopo l’esordio del tema di italiano con cui il mezzo milione circa di maturandi si è cimentato mercoledì scorso e la seconda prova, specifica per ogni indirizzo di studi, del giorno seguente, giovedì. Viene comunemente definito “quizzone”, questa sorta di prova, o test sarebbe meglio dire, multidisciplinare, che accorpa diverse materie sulla cui competenza lo studente è chiamato ad esprimersi attraverso quesiti che possono andare dal quiz a riposta multipla fino alle domande aperte o la richiesta di risoluzione di un problema.

    Se tutto andrà per il meglio, come naturalmente noi di MammaPF auguriamo a tutti i maturandi, una volta superato lo “scoglio” degli scritti, sarà la volta dell’esame orale (forse il più temuto), e poi… via libera alle vacanze! Ma vediamo qualcosa in più sul quizzone e in particolare sull’edizione di quest’anno.

    Come funziona il quizzone

    La terza prova scritta, o quizzone multidisciplinare, viene preparato dalle singole commissioni di esame di ogni istituto, e quindi non presenta caratteristiche univoche. In generale, i maturandi sanno che le materie su cui verteranno le domande o gli esercizi da risolvere saranno cinque al massimo. Come anticipato, lo studente si potrà trovare di fronte a quiz a risposta multipla, o anche a domande aperte su un problema o un quesito da argomentare. Per le materie scientifiche, poi, si potrebbe trattare di un esercizio da risolvere.

    In ogni modo, il regolamento ministeriale prevede che gli studenti non vengano informati preventivamente sulle materie che troveranno nel quizzone, ma che le apprendano al momento in cui si trovino il foglio davanti. In questo caso, però, poiché le tracce non arrivano dal Ministero, come accade per le prime due prove scritte, ma direttamente dalla commissione d’esame (di cui la metà costituita dai propri docenti), accade che questo obbligo alla segretezza venga spesso violato…

    Terza prova scritta, l’aiuto arriva dai prof

    Il sito Skuola.net ha provato a sondare tra i maturandi se i professori li avessero messi al corrente delle materie che avrebbero trovato nel quizzone… ebbene, quasi la metà ha affermato che sì, l’aiutino sperato è arrivato. In barba al regolamento ministeriale! In pratica, proprio perché scelte da ogni singola commissione, le cinque materie della terza prova scritta spesso vengono fatte conoscere agli studenti dai loro stessi insegnanti. Secondo l’indagine del 2012 di Skuola, condotta su un campione di 800 maturandi, uno su 3 conosce le materie su cui verterà il quizzone odierno, ma questo non basta.

    Uno su 5 sarebbe informato addirittura sulle domande! Insomma… una disparità che va comunque scapito della omogeneità delle valutazioni. Non è certo giusto che a seconda delle scuole frequentate e dell’intransigenza o meno dei docenti, gli studenti arrivino alla prova di oggi avvantaggiati oppure no. In ogni modo, poiché noi siamo certamente imparziali, il nostro in bocca al lupo per il buon esito di quest’ultima prova scritta va proprio a tutti!

    Dolcetto o scherzetto?