Esami di maturità 2012, come trascorrono la vigilia i maturandi

da , il

    Esami di maturita vigilia

    Mancano due giorni all’inizio degli esami di maturità 2012. Due giorni carichi di aspettative, di dubbi, di ansie e di notti in bianco. Notti in bianco? Ne siamo proprio sicuri? La notte prima degli esami, celebrata da canzoni (bellissima e poetica quella cantata da Venditti), e da film di successo, da sempre viene vissuta con stati d’animo molto differenti dai maturandi, ma una cosa è certa, saranno davvero in pochi a trascorrerla dormendo per 8 ore di fila, sereni e beati. Difficile tenere a bada l’insonnia, e anche se si decide di non passare le ultime ore prima della prima prova scritta (italiano, naturalmente) sui libri, riuscire e riposare davvero mentre pensieri e ripassi mentali affollano la mente, è arduo.

    Ci siamo passati tutti, studenti più grandi e genitori. Ma siccome la maturità viene una volta sola nella vita (per lo meno, questa è la speranza!), anche lo stress che ci porta dietro diventerà materiale buono per i ricordi di domani. Tornando all’oggi, il sito Skuola.net ha provato ad indagare tra gli studenti, per vedere come hanno intenzione di trascorrere la loro “prima” notte prima degli esami. Vediamo cosa è uscito fuori.

    Notte prima degli esami tra ansia e insonnia

    Secondo l’indagine di Skuola.net, almeno la metà dei maturandi è alle prese con l’agitazione tipica della vigilia di una grande prova. L’ansia da prestazione ne terrà svegli molti, ma nonostante questo, un buon 40% degli intervistati ha dichiarato che riuscirà certamente a dormire nonostante tutto. Buon per loro! Per gli altri, suggeriamo di provare ad evitare le bevande eccitanti, come il caffè e gli energy drinks, e provare con del latte tiepido prima della nanna. Anche i fiori di Bach possono aiutare a vincere l’ansia e il panico e mantenere i nervi saldi e la mente concentrata. Vediamo, invece, cosa intendono fare i maturandi che di dormire non hanno nessuna intenzione.

    Notte prima degli esami, chi dorme e chi no…

    Skuola.net ci informa che molti studenti trascorreranno la nottata in bianco navigando su internet in cerca di improbabili anticipazioni delle tracce su cui si dovranno cimentare il giorno seguente. A tal proposito, però, è bene ricordare loro che qualunque informazione “sicura” che trovino, quasi sicuramente è solo una bufala. Quest’anno per la prima volta, il Ministero invierà le tracce via web, con una chiave d’accesso specifica per ogni istituto che verrà fornita solo mezzora prima dell’inizio dell’esame.

    Inoltre, la Polizia postale, in collaborazione proprio con il sito Skuola.net, si è impegnata nella campagna “Maturità sicura”, per fornire indicazioni “vere” agli studenti. Sempre per chi proprio di toccare il letto non abbia intenzione, c’è anche la possibilità di trascorrere la notte sintonizzati sull’evento radio, e web, “Notte prima degli esami”, seguita negli ultimi anni da oltre 100mila ascoltatori, in cui vengono dati consigli e indicazioni utili ai maturandi. Insomma, che la trascorriate e letto cercando di dormire, o in piedi a vegliare, per tutti gli studenti d’Italia vale il nostro più sincero “in bocca al lupo”!

    Dolcetto o scherzetto?