Esami di maturità 2011, terza prova: come prepararsi per affrontarla al meglio

da , il

    Esami maturita 2011 terza prova

    Ci siamo, lunedì 27 gli esami di maturità 2011 concluderanno la prima fase, quella scritta, con l’ultima delle tre prove previste: il “quizzone”. Si tratta, come il mezzo milione di maturandi sa benissimo, di un vero quiz multidisciplinare, con risposte di vario tipo (a risposta multipla o aperta, a seconda se si debba risolvere qualche esercizio o dare la definizione di un argomento) riguardante tutte le materie e avente quindi lo scopo di valutare la preparazione globale dello studente. Una prova che fa paura, ma in realtà, se si è studiato abbastanza durante l’anno scolastico, non dovrebbero esserci grossi problemi, giusto?

    Cari studenti, nell’augurarvi il mio personale in bocca al lupo, vorrei suggerirvi qualche consiglio per affrontare al meglio quest’ultimo scoglio prima della tirata finale. Più che altro, da sorella maggiore, vorrei che cercaste davvero di vivere questo momento con consapevolezza, ma in modo quanto più sereno possibile. Dato che domani verrete “intervistati” su domande di carattere generale, credo che a questo punto sia totalmente inutile incaponirvi a studiare l’inverosimile tra stasera e stanotte.

    Quello che sapete, sapete! Meglio, molto meglio (anche per far riposare la mente, in modo che domani siate in perfetta forma e la memoria non vi giochi brutti scherzi), prendervi questa serata domenicale di puro relax! Uscite, andate in un luogo in cui possiate sentire la natura: il mare, un parco, fate una passeggiata corroborante in campagna, insomma… scaricate i nervi e lo stress e ritempratevi!

    Magari coinvolgete qualcuno con cui state molto bene, può essere un amico, il vostro partner, anche un parente… l’essenziale è che, per qualche ora, pensiate ad altro! Potete anche concedervi una cena fuori, da amici, l’essenziale è che: mangiate leggero (niente insaccati, cibi speziati, bevande alcoliche o energy drink e, men che meno, caffè), magari puntando su una bella insalata fresca, del pesce e tanta buona frutta, e che non andiate a letto tardi.

    Le vostre ore di sonno, infatti, devono essere garantite! Un’altra cosa molto carina che potete fare, sempre evitando le ore piccole, è ascoltare buona musica, anche dal vivo. Sono tanti i concerti che si tengono in questi giorni nelle nostre piazze, a base di jazz piuttosto che classica… scegliete la vostra preferita e lasciatevi trasportare dalle note verso un luogo mentale totalmente lontano da esami e studio. Coccolatevi, rilassatevi. Domani sarà un giorno importante!