Esame di terza media 2014: date, temi e prove

da , il

    esame-di-terza-media

    Si avvicina per gli studenti l’esame di terza media 2014, scopriamo quindi le date, i temi e le prove che ragazzi e ragazze dovranno affrontare. Questo importante esame, cui sono ammessi solo gli studenti con un voto non inferiore alla sufficienza, permette l’accesso alle scuole superiori, è quindi fondamentale affrontarlo al meglio, preparandosi adeguatamente ed evitando stati di eccessiva ansia. Quest’anno comprenderà tre prove scritte, italiano, matematica, lingua straniera, il cosiddetto test INVALSI e un colloquio orale.

    Date e ammissioni

    Quest’anno l’esame di terza media si svolgerà tra il 9 e il 15 giugno, anche se ogni Istituto sceglierà una data di inizio a piacimento, pur rimanendo nei termini utili indicati dal Miur. Saranno ammessi solo gli studenti con voto non inferiore alla sufficienza in tutte le materie e con minimo 6/10 in condotta. Il consiglio di classe darà inoltre un giudizio di idoneità che terrà conto dell’andamento scolastico del ragazzo nel corso degli anni.

    Temi e Prove

    L’esame di terza media 2014 prevede tre prove scritte, italiano, matematica e lingua straniera, il cosiddetto test INVALSI, prova scritta introdotta negli esami di terza media del 2011, infine un colloquio orale in cui si discuteranno tesine multidisciplinari. Per quanto concerne i temi della prova di italiano, sarà possibile scegliere fra diverse tipologie di testo: pagina di diario, lettera a un amico, tema di attualità, relazione su un testo o su un’esperienza scolastica. Si consiglia ovviamente di leggere bene la traccia proposta e di sviluppare quella più vicina alle proprie attitudini.

    Nella prova di matematica, materia in cui le donne hanno più difficoltà, saranno proposti diversi quesiti, problemi ed equazioni mentre nella terza prova, di lingue straniere, si dovranno dimostrare le proprie conoscenze di grammatica e comprensione del testo in inglese. Il test INVALSI, ultima prova scritta, comprenderà domande aperte e chiuse, cui si dovrà rispondere in poco più di 2 ore di tempo. Infine durante il colloquio orale andrà discussa una tesina su un argomento a scelta, creando una mappa interdisciplinare. Sulla base della media delle prove scritte, del colloquio orale e del giudizio di idoneità verrà calcolato, in decimi, il punteggio finale dell’esame di stato.