Emangioma infantile: cause, sintomi e cure

da , il

    emangioma infantile

    L’emangioma infantile, comunemente chiamato angioma, è un tumore vascolare che si manifesta poco dopo la nascita, talvolta preceduto da pallore. A seconda della gravità si presenta con lesioni più o meno superficiali: nei casi meno drammatici si manifesta con tumefazioni papulose rossastre mentre se è più profondo il colore vira verso il blu. Ma ne esistono ulteriori tipologie, come gli emangiomi segmentali, caratterizzati da forme irregolari e decisamente più grandi rispetto ai precedenti. Di solito questa forma tumorale è benigna e regredisce spontaneamente durante la crescita, a meno che non interferisca con le funzionalità vitali, condizione che richiede spesso intervento chirurgico o apposite terapie. Scopriamone le cause, i sintomi e le cure.

    Cause

    Nonostante ci siano ancora molti dubbi sulle effettive cause dell’emangioma infantile, la comunità scientifica ritiene che gli estrogeni siano strettamente correlati con la comparsa di questa forma tumorale. L’ipossia, condizione patologica che implica una carenza di ossigeno nell’organismo o in alcune sue parti, associata all’incremento ormonale che avviene subito dopo la nascita, sembrerebbe a sua volta implicata nella formazione del tumore suddetto. Esistono poi teorie che guardano con sospetto al tessuto placentare così come ad altri fattori non ancora comprovati scientificamente.

    SCOPRI COS’E’ IL TUMORE RETINOBLASTOMA, TIPICO DELL’ETA’ PEDIATRICA

    Sintomi

    Non è detto che gli emangiomi producano sintomi, ma talvolta possono manifestarsi con lesioni su una o più parti del corpo. I cosiddetti emangiomi superficiali spesso determinano un certo pallore nella zona colpita, soprattutto collo e viso, rimpiazzata in un secondo tempo da una macchia spugnosa rosso-bordeaux, leggermente rialzata. Gli emangiomi profondi, o sottocutanei, che si manifestano con noduli, pallore e colore bluastro, non sono evidenti fino ai 3-4 mesi di età. In alcuni casi gli emangiomi superficiali possono provocare piaghe sanguinanti, ulcere e problemi alla retina se sviluppatisi in prossimità degli occhi.

    Cure

    Gli emangiomi infantili benigni non richiedono interventi specifici perché solitamente regrediscono in modo spontaneo con la crescita. Capita però che il loro aspetto crei problemi ai bambini più che altro a livello sociale e psicologico, ed ecco perché la medicina mette a disposizione alcuni trattamenti: dal laser che ne ferma l’accrescimento, aiutando se necessario a rimuoverli o a curare eventuali piaghe, ai farmaci corticosteroidi somministrati durante il periodo della crescita. Entrambi questi trattamenti comportano purtroppo elevati rischi: dolore, emorragie, cicatrici, infezioni, ipertensione, glicemia alta e via dicendo. Esistono anche soluzioni alternative meno insidiose dal punto di vista degli effetti collaterali, da valutare caso per caso con il medico curante.

    SCOPRI SE IL LATTE MATERNO PREVIENE DAVVERO I TUMORI