Elisabetta Gregoraci racconta la sua vita di mamma e di moglie appagata

da , il

    Elisabetta Gregoraci mamma Briatore papa

    La splendida Elisabetta Gregoraci è una mamma felice e orgogliosa del suo piccolo Nathan Falco, nato due anni fa, e non ha paura di dichiararlo. In una bella intervista concessa al settimanale Chi, la moglie di Flavio Briatore si racconta, e rivela di essere una madre attenta ma non ossessiva, e di essere anche una compagna molto innamorata, tanto che vorrebbe una presenza maggiore del papà nella vita del suo piccolino. Sono ormai già sette anni d’amore con Flavio.

    “Tre di fidanzamento, quattro di matrimonio. Fa sette, lo so”, specifica Elisabetta, lasciando ad intendere che quella cifra così demonizzata (che evoca la temuta la crisi del settimo anno) non la spaventa, ma che nello stesso tempo, forse per scaramanzia, è sempre meglio guardare al presente piuttosto che al futuro. “Vivo alla giornata – spiega la neo 32enne (il suo compleanno è stato l’8 febbraio) signora Briatore – per carattere e per vissuto penso che i programmi a lungo termine siano una scemenza.

    Prenderò le cose belle della vita e affronterò quelle brutte quando accadranno. Con Flavio spero che duri, abbiamo un figlio fantastico e vorrei una figlia, ma non posso dire E’ l’amore della mia vita, staremo insieme per sempre, magari non andrà così”. Insomma, per scaramanzia meglio non dire parole troppo impegnative, ma certo se l’idea è quella di allargare la famiglia…

    Intanto, con il piccolo Falco, spiega di imparare a far la mamma giorno per giorno: “Sono apprensiva, ma non faccio drammi per una caduta, sono coccolona e pure severa. Sto imparando, questo ruolo non te lo insegna nessuno, se non tuo figlio. Ti ritrovi un fagottino in braccio e da lì inizia un percorso di crescita per tutti e due. E un’esperienza meravigliosa e Nathan è un tesoro. Quando mi dice: Mamma ti amo, I love you, io mi sciolgo”, come tutte le mamme, del resto.

    E con papà Flavio, come vanno le cose? “Della gestione pratica di Nathan, Flavio non se ne occupa al massimo ci gioca a pallone, eppure vuole sempre dire la sua a prescindere. A volte gli dico: Senti, ma non avevi mille cose da fare? Vai, vai… Però spesso ha ragione, mi pesa ammetterlo, ma è un bravo papà… “. E così, anche l’impenitente Briatore si è ammorbidito, forse questa paternità è riuscita a metterlo in riga, o forse l’avere una compagna così affascinante e giovane, chissà. Comunque sia, tanti auguri a questa bella famigliola!