Diventare mamma, alcune donne non lo desiderano

da , il

    essere zia

    Sembra impossibile da credere, ma ci sono donne che non desiderano diventare mamme. C’è da chiedersi perché scandalizza tanto questa cosa? Credo che di base ci sia un condizionamento culturale. Si cresce pensando che le donne debbano per forza dare alla luce un bambino, ci si dispera quando purtroppo non arriva (alcune si sentono femmine a metà) e si resta indignati quando una signora sceglie volontariamente di non avere figli. Eppure che male c’è? In questo periodo al cinema c’è Eat, Pray, Love con Julia Roberts. È tratto dall’omonimo Best Seller di Elizabeth Gilbert in cui l’autrice racconta la sua storia. Dopo una separazione traumatica, ha viaggiato per lungo tempo alla ricerca della sua felicità, del suo equilibrio. È proprio in questo percorso che tocca un tema “scottante”: non desidera avere alcun bebè e il suo rapporto funziona anche per questo.

    La soddisfazione della vita di coppia non può essere la procreazione. Lo stesso tema è stato toccato nell’ultimo film di Sex and the city: anche Carrie e Big non sentono la necessità di coronare il loro amore con un bambino. L’istinto materno non è per tutti e non scatta in automatico.

    A Bruxelles l’anno scorso si è celebrata per la prima volta la festa dei non-genitori, quest’anno l’idea è arrivata anche in Francia e si diffusa (come un virus) in molti Paesi Europei e negli Usa. E aumentano anche le star che dichiarano apertamente che non sento il campanellino biologico fare tic-tac, da Hugh Grant a Cameron Diaz.

    Abbiamo detto che sono numerosi i blog sulle mamme, vi sconvolgerà sapere che sono in aumento anche i siti di child-free dating, per far incontrare partner che si giurano eterna sterilità. Ma perché sono sempre più radicati questi fronti opposti? Avere o non avere, riuscire o non riuscire non può essere una bandiera che divide in due la società?

    Mi aspetto tanti commenti!!