Diventa mamma dopo un tumore al cervello: una bella storia che arriva da Torino

da , il

    diventata mamma dopo tumore

    Arianna, una donna di 23 anni, è diventata mamma dopo un tumore al cervello: la malattia era stata diagnosticata durante la gravidanza e la formazione benigna è stata asportata con un’operazione chirurgica. Lunedì la donna ha dato alla luce la sua bimba di 3 chili e 200 grammi. I medici dell’ospedale Sant’Anna non hanno avuto dubbi e hanno deciso di intervenire immediatamente perché il tumore avrebbe potuto svilupparsi in poco tempo: la donna è così stata sottoposta ad un intervento ma questo non le ha impedito di portare a termine la sua gravidanza.

    “Si tratta di una vicenda a lieto fine che, tra le altre cose, evidenzia la felice collaborazione tra gli ospedali della futura Azienda ospedaliera universitaria San Giovanni Battista. I professionisti coinvolti, in particolare il dottor Andrea Morra per il Sant’Anna, la dottoressa Maria Claudia Vigliani per le Molinette, il dottor Carlo Alberto Benech del Cto e le rispettive equipes, hanno lavorato attivamente insieme e concluso con successo una vicenda che presentava molti elementi critici” hanno fatto sapere dall’ospedale.

    Il “miracolo” è infatti stato possibile grazie alla collaborazione tra i medici dell’ospedale Sant’Anna e i neurologi delle Molinette e i neurochirurghi del Cto: diventare mamma dopo un tumore, infatti, non è sempre possibile e spesso diventa molto difficile per una donna accettare la sua condizione.

    La piccola Emma sta benissimo e pesa 3 chili e 230 grammi: anche per la mamma ora è arrivato il momento di pensare solo alla sua bambina e di dimenticare la grande paura provata solo pochi mesi fa. Ovviamente la donna non smetterà mai di ringraziare la perizia dei medici, dato che i sintomi del tumore, in un primo momento, erano stati attribuiti solo alla gravidanza.