Disegni geometrici per bambini da colorare: i più belli [FOTO]

da , il

    Disegni geometrici per bambini da colorare, i più belli da cui trarre ispirazione. La geometria non è una materia particolarmente amata dai bambini, eppure è importantissima e già dai primi anni di vita è possibile introdurla in modo giocoso e divertente. Non a caso esistono moltissimi giocattoli per bimbi piccoli che prevedono l’utilizzo di forme geometriche da incastrare per sviluppare la logica e altre qualità. Un modo carino per aiutare i bimbi a prendere confidenza con le figure geometriche consiste nel proporle sotto forma di disegni da colorare e personalizzare a piacere. Mentre la creatività dà il meglio di sé, potresti aiutare tuo figlio a riconoscere le varie figure, stimolandolo a 360 gradi. (Photocredit: twindragonflydesigns.com)

    Quadrati, rettangoli, cerchi, animali e pupazzi composti da figure geometriche assemblate fra loro, mandala curiosi: i disegni per bambini da colorare a base geometrica stimolano la creatività e la logica. Inoltre, visto che richiedono un po’ più di attenzione e concentrazione da parte dei bimbi, si rivelano utili anche a questo scopo. Al giorno d’oggi i bambini infatti tendono a distrarsi facilmente, complici una serie di stimoli come la televisione, la radio, i cellulari. Ma è risaputa l’importanza di dedicarsi alle varie attività singolarmente, in modo che l’attenzione sia totalmente focalizzata su quello che si sta facendo. Ecco, in tal senso, i disegni geometrici tornano davvero utili perché richiedono pazienza e precisione. Inoltre, nel caso dei mandala per bambini, possono anche rivelarsi terapeutici e, imparando a interpretarne il significato, è possibile persino dedurre alcune delle caratteristiche del bambino, paure o punti di forza.

    Come colorare i disegni geometrici? Dipende dalla tipologia di disegno: quelli più dettagliati richiedono l’utilizzo di pastelli o pennarelli a punta sottile mentre le figure geometriche più semplici possono essere personalizzate con qualunque colore. Acrilici, tempere, acquerelli, pastelli ad olio, a seconda delle preferenze. In alcuni casi si potrebbe persino osare la tecnica del collage, incollando sulle figure pezzetti di carta a formare una specie di patchwork. Un lavoretto che richiede più attenzione ma che sicuramente risulta molto originale. E per le bambine il consiglio è di ricorrere a glitter e brillantini, che conferiranno alle geometrie un tocco femminile e romantico. Non resta che mettersi alla prova! (Photocredit: bestcoloringpagesforkids.com; colorine.net)

    Dolcetto o scherzetto?