Dermatite o eritema da pannolino: sintomi, rimedi naturali e terapia

Ecco come risolvere il problema dell'infiammazione e dell'irritazione della pelle nell'area genitale e sul sederino del bambino, conoscendone prima di tutto le cause, come va trattato il problema con rimedi naturali e non, ma anche come si può prevenire

da , il

    Dermatite o eritema da pannolino: sintomi, rimedi naturali e terapia

    Quali sono i sintomi e la terapia, anche utilizzando i rimedi naturali, quando si parla di dermatite o eritema da pannolino? Scopriamo cosa fare per risolvere un problema molto comune che causa al bambino bruciore e fastidio, arrecandogli quindi molto disagio, dovuta ad un’azione combinata di un agente irritante (come l’urina e le feci) e il contatto con il pannolino che trattiene l’umidità facendo macerare la pelle.

    Cos’è la dermatite da pannolino

    La dermatite o eritema da pannolino provoca arrossamenti, irritazione e sfoghi cutanei come bollicine sulla zona intima anteriore e posteriore del bambino portando ad un suo nervosismo difficile da calmare.

    È un disturbo frequente soprattutto nei bambini di età compresa fra gli 8 e i 12 mesi, ma non si limita solo alla prima infanzia perchè in realtà la dermatite da pannolino colpisce anche gli anziani che utilizzano i pannoloni per il trattamento dell’incontinenza.

    I tipi di dermatiti più frequenti sono:

    • dermatite irritativa
    • dermatite seborroica
    • dermatite da contatto
    • dermatite atopica
    • candida
    • psoriasi

    Per evitare l’insorgenza del problema si possono adottare una serie di semplici rimedi, farmaceutici, naturali e comportamentali.

    Come prevenire la dermatite irritativa

    Per prevenire la dermatite irritativadovuta all’utilizzo del pannolino si devono seguire le seguenti regole:

    • cambiare il pannolino frequentemente
    • ad ogni cambio di pannolino lavare sederino e parti intime con acqua tiepida e pochissima quantità di detergente delicato
    • asciugare la zona con un tessuto morbido e di fibra naturale
    • applicare una crema protettiva all’ossido di zinco solo in caso di effettiva necessità e in dose minima
    • lasciare il bambino senza pannolino quando se ne ha la possibilità
    • non stringere troppo il pannolino
    • lavarsi accuratamente le mani ad ogni cambio di pannolino per evitare propagazione di funghi e batteri

    Immagini della micosi da pannolino

    La maggior parte dei casi vede una dermatite da pannolino in forma lieve che si risolve con un trattamento di breve periodo.

    Se il bambino ha un’infiammazione molto evidente e ha anche la febbre è bene rivolgersi al medico per seguire il trattamento più indicato.

    Candida da pannolino

    Chiamata anche candida neonatale, la candida da pannolino è causata da una proliferazione della candida, il batterio Candida Albicans, presente nel nostro intestino che porta ad un malessere transitorio con sintomi simili alla dermatite da pannolino quali:

    • pelle arrossata
    • puntini rossi
    • bruciore
    • prurito

    E’ possibile che la candida da pannolino si presenti con la candidosi orale chiamata mughetto, che si riconosce per una patina latticina presente sulla lingua del bambino.

    Il trattamento corretto è l’utilizzo di creme a base di antimicotici a cui potrebbe essere necessario aggiungere una crema a base di corticosteroidi.

    Ricordiamo di lavare bene le mani ad ogni cambio di pannolino per evitare la propagazione del batterio dato che la candida è un’infezione contagiosa.

    La terapia per la dermatite da pannolino

    Per la cura della dermatite da pannolino sono disponibili diversi trattamenti efficaci da scegliere in base alla gravità del problema:

    • terapie antimicotiche: permettono di distruggere la membrana cellulare micotica e si utilizzano sotto forma di crema sulla zona interessata
    • terapie antibiotiche: utilizzate quando l’infezione in atto è di tipo batterico
    • terapie con corticosteroidi: utilizzate contro l’infiammazione e indicate quando la dermatite da pannolino non passa

    A queste terapie va associata l’eliminazione di qualsiasi detergente per la pulizia della zona, a cui va preferito il lavaggio con la sola acqua corrente.

    Rimedi naturali per curare la dermatite da pannolino

    Per curare l’eritema da pannolino esistono dei validi rimedi della nonna:

    • applicazione di oli vegetali quali quelli di oliva, di mandorle o di riso
    • impacco di farina di avena
    • applicazione di crema alla calendula, alla camomilla o alla malva
    • bagnetto emolliente con 1 cucchiaio di olio di mandorle dolci, 2 cucchiai di miele e 1 tazza di latte di riso
    • applicazione di amido di mais dopo il lavaggio
    • aggiunta di un cucchiaino di bicarbonato di sodio all’acqua per il lavaggio

    Regole da seguire

    In linea generale, i rimedi da attuare in presenza della dermatite da pannolino sono i seguenti:

    • quando i bambini sono molto piccoli e fanno la poppata anche nelle ore notturne è opportuno fare il cambio del pannolino prima e dopo la poppata
    • evitare le classiche salviettine e detergere il sederino del bambino con acqua tiepida e sapone o in alternativa olio e successivamente stendere una crema idratante non necessariamente a base di ossidi di zinco
    • fare molta attenzione ai detergenti in commercio poiché molte volte contengono agenti aggressivi
    • evitare anche i detergenti con un alto tasso di vaselina
    • controllare di frequente che il pannolino sia asciutto
    • non utilizzare il phon per asciugare la pelle se non è presente il comando della bassa temperatura
    • se utilizzate i pannolini lavabili vanno cambiati con la stessa frequenza e puliti con detersivi neutri
    • quando possibile lasciare il bambino senza pannolino in modo da consentire alla pelle di respirare
    • evitare l’utilizzo del talco che può seccare ulteriormente la pelle

    In alcuni casi possono essere le resine e le gomme con cui sono realizzati i pannolini a provocare le reazioni allergiche, generando lesioni nei punti in cui sono in contatto con la pelle. In questi casi è consigliabile mettere a contatto con la pelle del bambino lembi di stoffa di fibra naturale come il lino o sostituire i pannolini usa e getta con quelli di panno che usavano le nostre nonne.

    Ricordiamo che in casi particolarmente gravi dove si presentano ulcere, sanguinamento e febbre alta è importate rivolgersi al pediatra di riferimento.

    Dolcetto o scherzetto?