Depressione post partum, anche Gwyneth Paltrow ne ha sofferto

da , il

    La Paltrow con i suoi bambini

    Le mamme sono tutte uguali, anche se magari hanno ottenuto fama e successo. Lo ha dimostrato la bella attrice premio Oscar, Gwyneth Paltrow, raccontando i suoi problemi con la depressione post partum dopo la nascita del secondo figlio. È una malattia che purtroppo colpisce abbastanza spesso le donne, ma che i medici – o chi è accanto alle mamme – non riesce a diagnosticare e curare in modo tempestivo. «Quando Moses è venuto al mondo nel 2006 – pensavo di vivere un altro momento di euforia come fu per la nascita di Apple. Invece è stato uno dei periodi più bui e dolorosi della mia vita», racconta così il termine della seconda gravidanza.

    L’attrice americana, sposata con la rockstar britannica Chris Martin, ha voluto parlare del suo dolore per aiutare le altre donne a riconoscere l’arrivo della malattia. Ricordiamo inoltre che la donna ha fatto i conti anche con il tradimento del marito: una situazione sentimentale un po’ complessa.

    L’attrice ha raccontato i sintomi che l’avevano sorpresa: crisi di pianto, ansia immotivata, poco appetito e paura di rimanere da sole con il neonato. «Per cinque mesi ho avuto quella che con il senno di poi ho capito essere la depressione postnatale e da allora ho voluto saperne di più. Non soltanto da un punto di vista scientifico ed ormonale ma dal racconto di altre donne che ci sono passate».

    Non capita spesso che una donna famosa sia così generosa nel raccontarsi. Se riconoscete anche voi questo periodo di buio non abbiate paura di chiedere aiuto, al partner, alla famiglia o al proprio medico.