Denti nei bambini: quando spuntano e come alleviare il dolore

Il momento in cui spunta il primo dentino è un evento importante per bambini e genitori. In quest'articolo vedremo il calendario della dentizione, scopriremo quali sono i sintomi più comuni che accompagnano l'uscita dei primi denti e qualche rimedio naturale per alleviare il dolore dei nostri bimbi

da , il

    Denti nei bambini: quando spuntano e come alleviare il dolore

    La comparsa dei denti nei bambini rappresenta un momento di crescita importantissimo. Si tratta di un evento che i genitori solitamente aspettano con trepidazione, ma che può portare con sé alcuni fastidiosi sintomi. Ogni bambino è diverso dall’altro e, come per tutte le tappe della crescita, il processo di dentizione decidua (cioè la comparsa dei denti da latte) può variare molto sia nei tempi che nei sintomi; dunque non c’è da preoccuparsi se i dentini fanno la loro comparsa in ritardo o in anticipo rispetto ai tempi medi o se il loro arrivo passa praticamente inosservato.

    In quest’articolo scopriremo quando generalmente spuntano i primi dentini, quali sono i fastidi più comuni che la dentizione porta con sé e quali rimedi possiamo adottare per alleviarli.

    Quando spuntano i denti da latte?

    Di solito il primo dente da latte fa la sua comparsa tra i quattro e i sei mesi di vita del bambino e si tratterà probabilmente di un incisivo centrale inferiore. Ricordiamoci sempre che si tratta di indicazioni di massima: ci sono bambini che nascono già con un dentino e altri che a sette mesi ancora non ne hanno nemmeno uno!

    Tra gli otto e i dodici mesi generalmente spuntano gli incisivi centrali superiori, seguiti da quelli laterali e dai primi molari tra il nono e il diciannovesimo mese. In seguito arrivano i canini inferiori e superiori (tra i diciassette e i ventidue mesi circa) e soltanto tra i ventidue e i trentatrè mesi fanno la loro comparsa i secondi molari.

    I venti dentini da latte (dieci sull’arcata superiore e dieci su quella inferiore) solitamente arrivano tutti entro i trenta mesi, anche se a volte qualcuno può spuntare anche in seguito; entro i tre anni di vita del bambino la dentizione decidua dovrebbe essere completata.

    Ricapitolando, di solito i denti da latte arrivano secondo questo calendario:

    • 4°/6° mese: incisivi centrali inferiori
    • 8°/12° mese: incisivi centrali superiori
    • 9°/16° mese: incisivi laterali inferiori e superiori
    • 12°/19° mese: primi molari, solitamente prima inferiori poi superiori
    • 16°/23° mese: canini, solitamente prima inferiori poi superiori
    • 22°/30° mese: secondi molari inferiori e superiori

    Sintomi dei dentini in arrivo

    L’arrivo dei denti da latte può essere completamente indolore oppure può essere accompagnato da alcuni sintomi fastidiosi per il bambino. Per i genitori, accorgersi dello spuntare di un nuovo dente è piuttosto semplice: basterà dare un’occhiata alle gengive, che appariranno infiammate, rosse e gonfie, a volte anche ricoperta di puntini bianchi. Dopo qualche giorno, al tatto, si dovrebbe sentire la punta del dentino in arrivo che sta tagliando la gengiva.

    Oltre al fastidio alle gengive, potrà verificarsi un aumento della salivazione e, di conseguenza, qualche episodio di diarrea. Inoltre, se il bambino sente dolore, sarà più nervoso e irritabile, avrà più difficoltà a dormire e probabilmente mangerà meno.

    Si tratta di sintomi assolutamente non preoccupanti ma che possono durare anche diverse settimane.

    Rimedi pratici per alleviare il dolore ai denti

    Sebbene ci siano bambini che quasi non si accorgono dell’arrivo di un nuovo dentino, per molti questo evento è accompagnato da un forte dolore alla gengiva. Ci sono molti rimedi naturali per aiutare il bambino ad alleviare il fastidio della fuoriuscita dei denti da latte che possiamo mettere in pratica.

    Giocattoli da mordere

    Il più semplice e il più efficace dei rimedi è rappresentato semplicemente da qualcosa da mordere, meglio se freddo: esistono giocattoli di materiali e consistenze diverse che contengono un liquido refrigerante e che vanno lasciati in freezer prima di essere dati al bambino. Il freddo darà particolare sollievo alle gengive infiammate perché ha un’azione anestetizzante.

    Gel rinfrescanti

    In farmacia vendono gel appositi per fare massaggi rinfrescanti alle gengive. Sceglietene uno naturale, magari a base di aloe vera, e utilizzatelo più volte al giorno per diminuire momentaneamente il dolore e il bruciore. Per dare più sollievo, potete fare il massaggio con uno spazzolino morbido per bambini.

    Collana d’ambra

    Sono molte le mamme che hanno trovato aiuto in questo antico rimedio: secondo la medicina naturale, l’ambra avrebbe effetti analgesici e calmanti, oltre ad accelerare il processo di guarigione. Procurarsi una collanina o un braccialetto d’ambra può essere una strada da provare, senza effetti collaterali!

    Gelati e ghiaccioli

    Evitare alimenti troppo caldi e proporre invece qualcosa di fresco da mangiare è assolutamente consigliato: il bambino infatti, al passaggio del cibo caldo sulla gengiva infiammata, potrebbe provare dolore. Ghiaccioli e granite a base di frutta frullata e gelato (meglio se fatto in casa) sono un’ottima idea nel momento del dolore più acuto.