Denti da latte: ecco come crescono

da , il

    denti da latte

    Il vostro bambino non ha ancora i denti da latte? Non dovete preoccuparvi, è una questione genetica. Intervengono in questa fase ben 5 geni differenti. Un gruppo di scienziati britannici e finlandesi, dopo un lungo studio, ha constatato che il loro sviluppo costituisca una parte estremamente importante della salute e del benessere generale del bambino. Ricordiamoci quindi di prenderci cura della salute dei denti da latte lavandoli bene tutti i giorni e insegnando ai piccoli una corretta igiene orale. Ora vediamo insieme quali siano i tempi di crescita dei dentini e come affrontare questa fase, purtroppo molto dolorosa.

    I tempi di crescita
    Lo sviluppo di una splendida dentatura è un rito di passaggio che i bambini completano nei primi tre anni di vita. Comincia nel grembo materno, con lo sviluppo delle gemme dentali, le fondamenta dei primi denti. I genitori di solito vedono il primo dentino verso il sesto mese, che coincide normalmente con il momento in cui la dieta del bambino comincia a comprendere cibi solidi. È il momento dello svezzamento. I bambini più precoci hanno il primo dente a tre mesi (proprio durante l’allattamento), mentre altri devono aspettare anche l’anno. I primi a spuntare sono di solito i due denti anteriori di sotto, gli incisivi centrali, seguiranno i due centrali di sopra e infine quelli laterali e posteriori.

    I sintomi


    Arrivano i primi dentini e iniziano i primi dolori. Care mamme, non dovete spaventarvi soprattutto se lo vedrete piangere e non capirete subito il problema. La crescita dei denti porta molto nervosismo. La maggior parte dei piccoli ha un aumento di salivazione, quindi dotatevi di un bavaglino per raccogliere la saliva. Molti piccoli avranno le gengive gonfie e arrossate. È normale quindi che abbiano anche male. Non dategli alimenti troppo caldi, ma anzi favorite il fresco (come qualche cucchiaino di gelato). I bambini che vivono il momento nel modo peggiore potrebbero dover fare i conti con attacchi di mal di pancia, diarrea e febbre. Mi raccomando chiedete la consulenza del medico.

    Come togliere il dolore
    Il mal di denti è un tormento per gli adulti, figuriamoci per i bambini. Dovete assolutamente avere tanta pazienza ed essere pronti a dare al vostro piccolo una dose extra di coccole. Poi, i piccoli hanno bisogno di mordicchiare un po’ tutto quello che trovano, perché in questo fase è forse l’unica cosa che gli dà affettivo piacere. Prendete dei giochini specifici in plastica dura. Sono perfetti quelli che si possono mettere anche in frigo. Come abbiamo detto prima, il freddo aiuta a lenire il dolore. Poi, con moderazione, potreste applicare con una garza sterile un po’ di miele rosato. È un antibatterico e dona un po’ di sollievo. Mi raccomando poi all’igiene orale: il bambino fin da piccolo deve imparare a lavarsi i dentini. Usate degli spazzolini appositi (sono più piccoli) e massaggiategli le gengive.