NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Denti da latte cariati che fanno male: cosa bisogna fare?

Denti da latte cariati che fanno male: cosa bisogna fare?
da in Bambini, Salute bambini, Salute E Sanità
Ultimo aggiornamento:
    Denti da latte cariati che fanno male: cosa bisogna fare?

    I denti da latte cariati che fanno male sono un problema sempre più in aumento negli ultimi anni. La mancata o scorretta igiene dentale e e il contatto prolungato con gli zuccheri favoriscono questa condizione, che provoca anche carie multiple nella dentizione da latte. Il dolore provato dal bambino è fortissimo, anche se molto spesso viene percepito quando la carie è già in stato avanzato. Proprio per questo motivo è molto importante tenere sotto controllo i denti dei più piccoli, abituandoli sin da piccolissimi all’uso di spazzolino e dentifricio. Ecco allora cosa bisogna fare quando ci si trova di fronte a questo problema.

    Fra le cause principali delle carie nei denti da latte ci sono le tisane e gli infusi già pronti in commercio, il latte zuccherato, i biscotti, soprattutto se assunti durante le ore serali, l’utilizzo quotidiano di succhi di frutta o bevande acide, soprattutto se assunte con il biberon. Il biberon favorisce infatti un contatto prolungato con le bevande zuccherate, favorendo la comparsa di carie multiple dei denti da latte già all’età di 3 anni.

    Come già detto in precedenza, non è facile rilevare se un dente da latte è cariato o meno. Solitamente il primo segnale che può farcelo capire è il cosiddetto “white spot“, ossia una banda bianca opaca sulla superficie dentale adiacente alla gengiva. Man mano che la carie avanza la linea diventa scura o marrone e infine il dente assume un colore scuro, segno che la carie è già in uno stadio avanzato.

    Cosa bisogna fare? Innanzitutto è buona regola non dimenticare di insegnare al bambino a prendersi cura dei propri denti. Gli zuccheri attaccano i denti nel giro di soli 20 minuti: abituate il piccolo a lavarsi con spazzolino e dentifricio almeno 3 volte al giorno ed eliminate assolutamente il biberon durante la notte. Dai due anni di età, sarà opportuno portare il piccolo a fare dei controlli periodici dal dentista, per assicurarsi che non ci siano carie e che tutto vada bene.

    I denti da latte cariati causano un dolore molto forte e possono sfociare in infezioni e anche influenzare lo sviluppo della mascella e della mandibola.

    Nel caso di carie dei denti da latte, il dentista pediatrico procederà nella cura o nell’estrazione del dente interessato. La carie intacca le germinazioni dei denti permanenti che si spostano e devono essere curati con interventi ortodontici. L’intervento di asportazione dei dentini avviene con sedazione cosciente con protossido d’azoto e ossigeno. L’intervento dura molto poco e dopo l’estrazione il bambino resterà senza dentino!

    473

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniSalute bambiniSalute E Sanità
    PIÙ POPOLARI