Come vestirsi per un battesimo: consigli per mamme e invitate [FOTO]

da , il

    Come vestirsi per un battesimo? La parola d’ordine, considerato il timo di cerimonia e l’orario, che difficilmente sarà dopo le cinque del pomeriggio, è sobrietà. Mezze misure, chic ed eleganti, niente eccessi. Ecco, dopo le parole chiave per trovare il look giusto, alcuni consigli utili per mamme e invitate.

    Niente eccessi, è un battesimo!

    Più che un suggerimento, un imperativo: per un battesimo sono da bandire assolutamente, e da tacciare in malo modo con la stessa determinazione, tutti gli eccessi. Sia quando si scelgono i vestitini per i bambini, sia quando lo stile da definire è quello degli adulti. No ai tacchi troppo alti, no alle gonne troppo lunghe e no ai vestiti troppo corti, no alle scollature troppo profonde e no ai tessuti troppo preziosi. Insomma, eleganti, ma non troppo, curate ma non troppo.

    L’unico aspetto che non è mai troppo, quando si tratta di costruire l’outfit perfetto per un battesimo, è la sobrietà.

    Le mamme dei festeggiati

    Le mamme dei piccoli festeggiati non dovrebbero lasciarsi tentare dalla voglia di strafare, di mostrarsi troppo, se sono riuscite con successo a ritrovare la forma fisica pre pancione, ma nemmeno trascurarsi troppo, sull’onda del “sono una neo mamma, ho chili di troppo etc”. Anche in questo caso, insomma, sobrietà e misura.

    Sì ai vestiti leggeri, considerando la stagione, di chiffon per esempio. Sì alle lunghezze medie, tanto di moda quest’anno, che coprono il ginocchio ma esaltano caviglie e silhouette. Meglio scegliere forme più morbide, magari d’ispirazione anni ’50, piuttosto che strizzarsi in tubini super aderenti, poco adatti a gestire un bambino piccolo. Sì ai pantaloni sopra la caviglia, magari in seta stampata e a vita alta, abbinati a camicie di chiffon o top corti, da completare con cappottini leggeri, in lino o broccato di cotone, o blazer maschili.

    E le scarpe? Qui si apre un capitolo a parte. Sono ammessi sia i tacchi, a patto che non siano troppo vistosi o vertiginosi. Ma sono concesse anche le soluzioni flat, più pratiche, per le mamme che proprio non sopportano nemmeno due centimetri di troppo. Perfette le decolleté con la punta sfilata, in camoscio e dalle nuance pastello, ma anche i sandali e le ballerine di colori vivaci.

    Le invitate

    Per le invitate al battesimo valgono le stesse regole elencate per le mamme, con qualche raccomandazione in più. No alla sciatteria significa anche che, anche se il battesimo è informale, è una merenda in compagnia, non sono ammessi outfit da gita in campagna o da pic nic di pasquetta. Niente jeans o sneakers. Ma no anche all’estremo opposto: abiti lunghi da gran sera e tacchi altissimi sono da lasciare nell’armadio, così come sono da evitare make up troppo pesanti e acconciature da ballo della scuola.

    Dolcetto o scherzetto?