Come sviluppare l’autonomia nei bambini

da , il

    sviluppare-l'-autonomia-nei-bambini

    Come sviluppare l’autonomia nei bambini? Noi genitori tendiamo a proteggerli da tutto e tutti, li aiutiamo a fare persino le cose più banali e scontate, spesso interveniamo pensando di agevolarli, ma a lungo andare, questo atteggiamento iperprotettivo non fa che ostacolarne l’indipendenza. A differenza di quanto si crede, essa va infatti stimolata fin dalla tenera età, con piccoli gesti apparentemente inutili. Perchè prendersi cura dei figli è una cosa, sostituirsi a loro in ogni situazione un’altra!

    Lasciateli fare i compiti da soli

    Aiutarli nello svolgimento dei compiti è giusto, farli al loro posto decisamente sbagliato. Molti genitori, per fretta o negligenza, non si limitano a dare semplici suggerimenti, ma si sostituiscono ai figli, che in questo modo apprendono poco e male. Come in tutto, ci vuole il giusto equilibrio: assisteteli solo se ne hanno davvero bisogno, limitandovi a controllare i compiti non appena conclusi.

    Non sostituitevi ai figli

    I bambini devono imparare fin da piccini un minimo di autonomia, pur consapevoli di poter contare, in caso di bisogno, su mamma e papà. Non fate le cose al posto loro, se non strettamente necessario, abituateli piuttosto ad arrangiarsi: insegnate pian piano al neonato a reggersi il biberon da solo, non appena possibile smettete di imboccarlo durante la pappa, eliminate il passeggino se ha imparato a camminare. Piccoli gesti che fanno la differenza!

    Fidatevi di loro

    Abituando i figli a fare le cose da soli, trasmetterete loro l’idea di potercela fare anche senza il vostro aiuto, accrescendo di conseguenza il livello di autonomia e autostima nei bambini, che saranno così più sicuri di se stessi. Ciò non significa abbandonarli a se stessi, semplicemente insegnare loro a contare sulla propria persona. E’ un gesto di fiducia che sviluppa anche l’abilità di risolvere i problemi che si presentano, trovando soluzioni efficaci in minor tempo.

    Non subite passivamente i loro capricci

    Capita spesso che i bambini chiedano ai genitori anche le cose più elementari: “dammi l’acqua”, “non ho le posate, me le prendi”, “vammi a prendere i quaderni “fammi questo, fammi quello”… Se volete essere una brava mamma non obbedite a questo genere di comandi, limitereste la loro autonomia anziché favorirli, rendendoli viziati e incapaci di badare a se stessi. Crescendo, il rischio di divenire irresponsabili e poco pratici è elevatissimo. In questo senso potrebbe tornare utile ispirarsi alle tribù arcaiche, in cui i bimbi vengono abituati fin da subito a collaborare, scaldando il cibo, tagliando gli arbusti, aiutando la mamma ad accudire i neonati. L’apprendimento di queste tecniche di sopravvivenza favorisce la loro autonomia precocemente. Certo, non è il caso di imitarli a 360 gradi, ma il loro esempio non va sottovalutato, i nostri figli, tendenzialmente annoiati e svogliati, avrebbero molto da imparare!

    Dolcetto o scherzetto?