Come scegliere l’asilo infantile più adatto al tuo bimbo

da , il

    Asilo infantile

    La scelta dell’asilo infantile è un compito che i genitori affrontano a volte con difficoltà. Soprattutto per le mamme, questo momento centrale nella vita del proprio bimbo può diventare fonte di stress, innanzi tutto per via del distacco, in pratica il primo davvero importante tra madre e figlio. Per questo motivo è indispensabile che si sappia di aver lasciato la propria creatura in una struttura quanto più sicura, confortevole e stimolante possibile, perché vi dovrà trascorrere parecchie ore al giorno, e comincerà ad avere a che fare con figure alternative a quelle genitoriali (o dei nonni, o eventuale baby sitter), a cui dovrà imparare a guardare con rispetto e con fiducia.

    Insomma, sapere il proprio bimbo contento e al sicuro, permette a mamma e papà di vivere bene questa fase della vita familiare, e renderà l’avventura dell’asilo piacevole e foriera di nuove, entusiasmanti scoperte per il bambino. Alla luce di tutto questo, com’è possibile scegliere l’asilo infantile perfetto per le esigenze del proprio bimbo? Esiste la scuola materna perfetta? Vediamo quali criteri di valutazione è bene tenere presenti per fare la scelta migliore e non pentirsi a metà anno…

    Asilo infantile: locali, giochi e mensa

    Quando dovete scegliere l’asilo – pubblico o privato, a seconda delle disponibilità di soldi, spazio, eventuali graduatorie, orari ecc. – dovete osservare alcune caratteristiche che sono imprescindibili. Innanzi tutto, lo spazio. Tenete presente che per legge, ogni bimbo ha diritto a 10mq di spazio vitale a testa, quindi, a seconda del numero degli iscritti, fate un po’ voi il calcolo osservando l’ampiezza dei locali. Seconda cosa, fondamentale, l’igiene! Tutto deve essere perfettamente pulito, lucidato, igienizzato. Chiedete di poter controllare tutti gli ambienti, i bagni, l’eventuale cucina e gli spazi aperti, i giochi e il materiale ludico. Tutto deve essere impeccabile, compatibilmente con il normale disordine procurato dai bambini stessi. Chiedete al personale se si occupano le maestre stesse della pulizia giornaliera, o se la struttura si affida ad una impresa privata e ogni quanto vengono lavati i locali. A proposito degli spazi aperti… se possibile scegliete sempre un asilo che ne possieda, che abbia aree verdi e giochi e percorsi all’aperto, sono fondamentali. Veniamo ai pasti, momento fondamentale. Preferite asili in cui la sala pranzo sia separata dagli altri locali di gioco, e soprattutto chiedete se esista una mensa interna, con cucina, in cui i pasti vengano cucinati al momento da una cuoca. Se possibile, preferite quest’ultima soluzione alla mensa che si avvalga di pasti preconfezionati o catering esterni. Domandate, inoltre, se sia possibile cucinare pietanze alternative per bambini che abbiano particolari esigenze, come intolleranze al glutine o al lattosio. Controllate che siano ridotti al minimo gli elementi di arredo potenzialmente pericolosi per i bambini, come spigoli non imbottiti, e che siano presenti sufficienti spazi morbidi come tappetoni e materassi dove giocare a corpo libero. Osservate i colori, l’allegria del luogo, la luce, la presenza di finestre (con la possibilità, quindi, di arieggiare bene le stanze) la sensazione che vi comunica la struttura fin dal suo ingresso.

    Asilo infantile: il rapporto con gli insegnanti

    Per quanto riguarda il personale, tutti gli specialisti consigliano i genitori di farsi guidare dall’istinto. Se i maestri e le maestre che operano nella struttura vi piacciono istintivamente, se vi comunicano un buon feeling, una sensazione di competenza e di buon carattere, pazienza a gentilezza, allora andranno bene anche per i vostri bambini. Domandate le specifiche competenze, i diplomi, l’esperienza pregressa. Chiedete se l’asilo segue un programma didattico specifico, se esistano giochi stimolanti per la mente, giochi simbolici, attrezzi per l’attività fisica. Controllate anche la sezione per la preparazione alla scuola primaria, la presenza di libri, lavagne magnetiche per il primo apprendimento di lettere e numeri ecc. Non fatevi scrupolo di domandare tutto quello che vi serve per essere sicuri che i vostri bambini non solo stiano bene e si divertano, ma che vengano stimolati nel modo migliore per aprire le loro menti alla conoscenza del mondo, e degli altri.

    A proposito di asili infantili, leggete anche:

    In aumento i bambini iscritti all’asilo nido

    Salute bambini: l’asilo nido rafforza le difese immunitarie

    Asilo nido: come scegliere quello giusto?

    L’asilo in fattoria: arrivano gli “agriasili”

    Asilo nido: come far abituare il proprio bambino

    Dolcetto o scherzetto?