Come scegliere i pannolini per il tuo bambino

  • Commenta
scegliere i pannolini per bambini

I pannolini, nei primi mesi di vita del tuo bambino, incideranno parecchio sulla spesa dato che lo dovrai cambiare in media sei o sette volte al giorno! Avete comunque due alternative: i pannolini monouso, pratici e molto adatti a chi è spesso fuori casa con il bambino, o i pannolini lavabili, scelti dalle mamme attente al risparmio e all’ambiente. Il consiglio, prima di sceglierne un tipo invece che un altro, è di raccogliere il maggior numero di informazioni possibili così da operare una scelta che si adatti al vostro stile di vita.

Negli ultimi anni, sempre più mamme fanno ricorso si pannolini di cotone in tessuto, che sono lavabili e riutilizzabili, invece di scegliere comodi pannolini “usa e getta”. Si tratta soprattutto di una scelta etica: in questo modo si riescono a diminuire i rifiuti generati dai pannolini usati e a ridurre anche le spese.

Scegliere il pannolino monouso
I pannolini monouso sono biodegradabili in 500 anni, ma sono senza dubbio un grande aiuto per le donne che lavorano o che preferiscono una soluzione più comoda anche se meno economica. I pannolini lavabili invece vanno puliti in lavatrice e con conseguente consumo consistente d’energia e di acqua. Ve ne sarete accorte: ogni mese le case produttrici ne inventano un nuovo tipo (sgambato, vita bassa, vita alta, super assorbente, per pipì abbondate, profumato….) per attirare le mamme. E’ vero però che per un bambino va benissimo la tipologia base facendo attenzione comunque ad affidarsi marche conosciute e sul mercato da molti anni per non incorrere in brutte sorprese. Solitamente questi pannolini sono già molto delicati per prevenire allergie e irritazioni: se il vostro bambino presenta però reazioni insolite contattate il pediatra o rivolgetevi alla farmacia di fiducia.

Scegliere i pannolini lavabili
I pannolini lavabili, sono delle semplici mutandine di cotone con chiusura a velcro per adattarsi all’anatomia del bambino. E’ presente poi lo strato assorbente e una salviettina di carta, che poi si getterà. Una scelta ecologica che fino a qualche anno fa era l’unica soluzione possibile: quando ancora non esistevano pannolini monouso le nostre nonne spesso li confezionavano in casa! Dopo qualche prova troverete comunque il modello più adatto al vostro bambino. L’importante, soprattutto quando è un po’ più grandicelli, è che il pannolino gli lasci una buona possibilità di movimento e che non sia quindi troppo ingombrante.

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Venerdì 20/04/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
1
2
3
4
5
6
8
Scelti da voi
10
Paper Project
11
Segui PourFemme
Ultimi Video 12
 
14

Scarica gratis l'applicazione PourFemme

IPHONE IPAD ANDROID
16
17
Scopri PourFemme
18
19
torna su