Come rimanere incinta: consigli su cosa fare e cosa evitare

Come rimanere incinta: consigli su cosa fare e cosa evitare

    favorire concepimento

    Molte donne si chiedono come rimanere incinta e cercano consigli su cosa fare e cosa evitare. In effetti esistono dei comportamenti o delle abitudini che aiutano il concepimento, altre che invece andrebbero evitate. Prima di tutto: non allarmatevi se dopo pochi mesi di tentativi non siete ancora incinta, spesso infatti ci vogliono molti mesi prima di riuscire ad avere la tanto sospirata gravidanza. Ci sono poi tanti piccoli fattori, anche non gravi, che possono rallentare il processo e rendere il concepimento più difficoltoso e lungo. Siate rilassate e serene ma soprattutto per ogni dubbio, rivolgetevi al vostro ginecologo di fiducia che vi seguirà passo passo in questa meravigliosa avventura. Ecco allora alcuni consigli su cosa fare e cosa evitare.

    cosa fare e cosa evitare per rimanere incinta

    Di seguito troverete alcuni consigli e suggerimenti sulle cose da evitare, come per esempio lo stress, l’abuso di alcol, il fumo, e sulle abitudini da seguire per favorire il concepimento, a partire da un’alimentazione sana ed equilibrata e un po’ di attività fisica. Difatti, se volete rimanere incinta più facilmente, è importante seguire alcune linee guida, che possono davvero fare la differenza.

    stress da concepimento

    Prima di tutto attenzione allo stress: se state vivendo un periodo particolarmente difficile sul lavoro rimanere incinta sarà più difficile. Lo dimostrano anche recenti studi che sottolineano come lo stress riduce del 12 % le possibilità di una donna di avere una gravidanza. «Lo studio supporta l’idea che le coppie che stanno cercando di avere un figlio dovrebbero cercare di stare “tranquille”», ha così raccomandato la dottoressa Cecilia Pyper co-autore dello studio.

    ansia

    Il consiglio fondamentale è però quello di non farvi prendere dal panico se dopo qualche mese non vedete nessun risultato: la gravidanza non è una cosa automatica e a volte ci vogliono parecchi mesi prima di rimanere incinta. Se poi avete appena smesso di usare anticoncenzionali come la pillola, il vostro equilibrio ormonale potrebbe necessitare di un po’ di tempo per ritornare alla normalità. Inoltre ansia e stress sono nemici del concepimento, quindi alimentarli è controproducente. Il vostro ginecologo comunque vi consiglierà tutti gli esami da fare in caso di problemi o difficoltà prolungata.

    bere

    Fumo e alcol influiscono soprattutto sull’uomo e sulla vitalità degli spermatozoi. Riducendo l’apporto di ossigeno nel sangue, anche il suo sperma risulterà indebolito e proprio per questo il concepimento diventa più difficoltoso. Ma ovviamente l’abuso di sostanze alcoliche e il fumo sono nocivi anche alla salute della futura mamma, che per il bene del bambino dovrebbe eliminare queste abitudini. L’alcol in realtà non è totalmente vietato, purché lo si consumi di tanto in tanto, senza eccessi.

    infezioni vaginali

    Non dimenticate mai che anche piccole infezioni vaginali, anche non gravi e asintomatiche, possono influire sul concepimento. Un esempio? Le infezioni alle tube di Falloppio, causate dal germe Chlamydia, che si contrae tramite rapporti sessuali non protetti, può danneggiare le tube ostacolando la fecondazione. Per questo motivo è fondamentale che il ginecologo vi prescriva tutti gli esami da fare quando decidete di provare ad avere un bambino.

    alimentazione sana

    La vostra alimentazione e quella del partner deve essere il più varia e sana possibile. Se state seguendo una dieta dimagrante con un ridotto apporto calorico, potrebbe essere più difficile il concepimento. Gli alimenti da preferire sono quelli freschi, ricchi di antiossidanti, poiché l’ossidazione diminuisce la fertilità maschile e femminile. Verdure e frutta fresca non dovrebbero mai mancare, in particolare gli ortaggi a foglia verde in quanto ricchi di folati. Benvenuti anche cereali integrali e legumi.

    fare sport

    Anche lo stile di vita è importante: un po’ di attività fisica migliora l’umore e riduce i livelli di stress, che come abbiamo visto influiscono negativamente sulla possibilità di rimanere incinta. Senza contare le insidie del sovrappeso: un girovita eccessivo secondo gli esperti rende più difficoltoso l’impianto dell’embrione. Quali sport preferire? Camminata quotidiana, anche solo per una trentina di minuti, corsa, nuoto, allenamento degli addominali. Quest’ultimo è utile soprattutto per mantenersi in forma anche durante i 9 mesi e gestire con più facilità la fatica del pancione.

    integratori

    Alcuni integratori specifici a base di vitamine possono tornare utili per favorire il concepimento, purché non si esageri. Tra le vitamine e sostanze più importanti ricordiamo vitamina E, A, C, D, Zinco, Rame, Tiamina B6, Niacina. Scegliete integratori naturali che le contengano e assumeteli per arricchire la dieta quotidiana, che comunque va curata con attenzione.

    ovulazione

    Tenete sempre sotto controllo il vostro ciclo perché i giorni dell’ovulazione sono quelli da sfruttare maggiormente per cercare di rimanere incinta. I gironi centrali del ciclo sono quelli più indicati per cercare una gravidanza: individuarli non sarà difficile, soprattutto se avete un ciclo regolare. Potete inoltre sfruttare metodi come “Persona”, apparecchio utilizzato come contraccettivo che però è perfetto anche per individuare con certezza i vostri giorni fertili. Utilizzatelo per sapere con precisione il periodo migliore per cercare una gravidanza.

    1296