Come misurare la febbre ai bambini: consigli pratici

Sotto l'ascella, sulla fronte, nel sederino o tramite il ciuccio? Ecco come conoscere la temperatura corporea nei più piccoli

da , il

    Come misurare la febbre ai bambini: consigli pratici

    Misurare la febbre ai bambini non è un compito molto facile, per questo abbiamo deciso di dare dei consigli pratici ai genitori per scegliere il dispositivo e la modalità giusta. Anche se la febbre non è una malattia, ma un sintomo ed una difesa naturale del corpo, se raggiunge livelli troppo alti è opportuno abbassarla per togliere il fastidio al bambino.

    È importante imparare a misurare accuratamente la temperatura distinguendo la temperatura interna da quella esterna, anche a seconda del metodo che si decide di utilizzare per misurarla. Lo sapevate per esempio che si parla di febbre con una temperatura corporea superiore a 37 gradi se essa viene misurata per via ascellare o inguinale, e 37,5 gradi se la si misura per via rettale o orale?

    Dove misurare la febbre

    • Rettale: la misurazione rettale è quella spesso utilizzata per i neonati perchè attendibile, precisa e veloce, ma è invasiva e crea disagio
    • Orale: la misurazione orale all’interno della bocca è spesso utilizzata nei bambini più grandi perchè meno invasiva di quella rettale
    • Cutanea: la misurazione cutanea attraverso l’ascella o l’inguine è utilizzata dai bambini grandi e dagli adulti ma può dare risultati variabili

    I tipi di termometro

    Per misurare la febbre si utilizza il termometro, che può essere di vari tipi. I termometri più utilizzati sono quelli digitali, mentre fino a qualche anno fa erano quelli a mercurio aboliti dal 2011 per la loro pericolosità a livello di inquinamento ambientale.

    • Digitale: elettronico o a cristalli liquidi, consente una facile lettura ed è fornito di segnale acustico al raggiungimento della temperatura
    • Chicco - Termometro frontale ad infrarossi Easy Touch

    • Striscia reattiva: a cristalli liquidi, si appoggia alla fronte e da velocemente un responso non perfettamente veritiero
    • Galinstan: in vetro e galinstano, sostanza che ha sostituito il mercurio, effettua misure accurate e si può utilizzare sia per via orale, ascellare e anale
    • Febbre Termometro con galinstan senza mercurio 1 St

    • Auricolare: ad infrarossi, è comodo e veloce ma interpreta la temperatura con mezzo grado in eccesso.

    Se la temperatura da rilevare è quella di un neonato, la soluzione può essere il ciuccio-termometro, che rivela la temperatura semplicemente inserendo il ciuccio in bocca e visualizzandola sul monitor digitale frontale.

    Beurer BY 20 Termometro a Succhiotto, Giallo

    Consigli utili

    Secondo l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, una temperatura corporea compresa fra 36,5 e 37,5°C è da considerare normale e quindi non è necessaria la sua misurazione per controllarla.

    Se dovesse aumentare, per avere la sicurezza di una misurazione corretta è importante utilizzare sempre lo stesso termometro, nello stesso posto e allo stesso orario. Ricordiamo infatti che per esempio la temperatura corporea nelle ore serali è più alta anche di un grado, e questo vale anche se il bambino ha appena mangiato o giocato.

    Se la temperatura del bambino andasse oltre i 40 gradi è consigliabile contattare il pediatra, perchè le temperature troppo elevate possono determinare conseguenze gravi.