Come avere un figlio e superare le difficoltà del concepimento?

Avere un figlio può non essere la cosa più facile e naturale del mondo. Purtroppo abbiamo la convinzione di essere tutti fertili e di poter realizzare questo sogno in qualsiasi momento della vita. Non funziona così e forse pecchiamo anche un pochino di superbia. Il concepimento ha davvero tante variabili che dipendono e dal nostro corpo e dalla nostra mente. Inoltre, oggi con il tipo di vita che si fa, divisi tra stress, auto, smog e computer, sono aumentate anche le variabili esterne. Ma non disperiamo! Ecco quindi qualche consiglio per avere un bambino.

Programmare la gravidanza

Se desiderate avere un bambino la prima cosa da fare è prendere appuntamento con la ginecologa. Una volta in studio decidere insieme di smettere la pillola (sempre che la stiate assumendo) e vi saranno prescritti una serie di esami (pap test, tampone vaginale ed esami del sangue). Lasciate che il vostro corpo per un paio di mesi di disintossichi dal farmaco. Solo dopo almeno 6 mesi di tentativi senza che la donna sia rimasta incinta, si può cominciare a parlare di “difficoltà di concepimento”, ma non di sterilità.

Calcolare l’ovulazione

Per avere un bambino non è sufficiente avere dei rapporti, ma è importante verificare il corso del nostro ciclo per stabilire l’ovulazione. In media il ciclo mestruale dura 28 giorni e, se è regolare, l’ovulazione avviene intorno al 14simo giorno: l’ovulo resta fecondabile per 24 ore. In linea di massima una donna è fertile 4 o 5 giorni al mese, circa un paio prima e un paio dopo il 14 esimo giorno. Gli spermatozoi sono attivi non solo durante l’atto, ma anche per due o tre giorni. È importante quindi per concepire avere chiaro questo processo e semmai aiutarvi con dei test per l’ovulazione, che potete comprare in farmacia e sono molto comodi soprattutto se siete irregolari.

Difficoltà di concepimento

Circa il 15-20% delle coppie ha difficoltà di concepimento. Tempo fa si chiedeva ai partner di astenersi durante il mese dall’avere rapporti sessuali e per farlo solo al momento opportuno. Perché? Qualcuno sosteneva che “rovinasse” gli spermatozoi. Non è assolutamente vero, ma anzi consumare ne migliora il vigore. Mi raccomando non fatela diventare una malattia, una corsa. Continuate a gustarvi il momento. Una coppia, comunque, si definisce infertile quando prova ad avere figli per due anni consecutivi con rapporti mirati durante l’ovulazione. In linea di massima, i medici iniziano a fare indagini sullo stato di salute dell’apparato riproduttivo dei coniugi già dopo sei mesi.

Segui Pour Femme

Venerdì 13/04/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su