Come avere più latte materno per allattare: consigli pratici

Cosa fare se la produzione di latte materno dovesse diventare insufficiente

da , il

    Come avere più latte materno per allattare: consigli pratici

    Una neo-mamma ha un obiettivo primario: nutrire il proprio figlio. Ma come avere più latte materno per allattare? Esistono alcuni consigli pratici che si possono seguire per aumentare la sua produzione, ma ricordiamo che per essere sicure della quantità prodotta bisogna prima di tutto considerare l’aumento di peso del bambino, e non basarsi solo su sensazioni e opinioni senza una valenza oggettiva.

    Alla fine della gravidanza si produce il primo latte chiamato colostro che ha il compito di nutrire il bambino appena nato. Grazie alla sua suzione, il seno verrà stimolato ad aumentare la produzione di latte dando vita alla montata lattea. I primi giorni sono quindi molto importanti per l’avvio di un ottimale, e nonostante le difficoltà che una mamma possa incontrare, è importante ricordare che quando il bambino si attacca al seno in modo corretto, la produzione di latte materno aumenta. Ma vediamo alcuni consigli pratici che una mamma interessata a nutrire il proprio bambino con il proprio latte deve seguire:

    Rilassarsi e allontanare stress e agitazione

    Agitazione e stress possono interferire con l’allattamento al seno perchè gli ormoni che entrano in circolo alterano l’equilibrio e viene inibita la produzione di ossitocina.

    Gli erboristi consigliano alle mamme l’assunzione di tisane al luppolo, infiorescenza dalle proprietà rilassanti oltre che ricche di ormoni vegetali che contribuiscono all’aumento della produzione di latte materno.

    LUPPOLO Fiori 100 g

    SCOPRI LA DIETA PER L’ALLATTAMENTO: I CIBI DA MANGIARE E QUELLI DA EVITARE

    Allattare pelle-a-pelle

    Per allattare il bambino, la mamma dovrebbe preferire un abbigliamento che permetta un contatto pelle-a-pelle perchè questo non solo favorisce l’aumento degli ormoni coinvolti nella lattazione, ma così facendo si attivano anche gli istinti primordiali del nuovo nato, favorendone l’attaccamento e la suzione.

    Aumentare il numero delle poppate

    L’allattamento a richiesta, ossia l’offerta del seno ogni volta che il neonato lo richiede attiva un meccanismo che aumenta la produzione del latte.

    Evitare di saltare le poppate

    La produzione del latte materno avviene grazie alla suzione e allo svuotamento del seno, due azioni che vanno quindi incentivate evitando di saltare le poppate nella convinzione che alla successiva ve ne sia di più.

    Massaggiare il seno

    Massaggiare delicatamente il seno aiuta il rilascio dell’ossitocina, l’ormone che agevola il fluire del latte evitando anche la comparsa di ingorghi, dotti ostruiti o mastiti.

    Aiutarsi con il tiralatte

    Il tiralatte è uno strumento importante nel caso di un bambino pigro o nel caso di un rientro al lavoro. Preferendo i modelli elettrici ed automatici, possono essere utilizzati per svuotare il seno e anche per la raccolta del latte quando il bambino non è presente, da somministrare poi con il biberon.

    Tiralatte elettrico da SmartFami®: riproduce il naturale allattamento, meno dolore, coppa singola di silicone, 5 petali massaggianti, 9 impostazioni per aspirare, senza bisfenolo.

    Se nessuno di questi consigli dovesse migliorare la produzione di latte materno è importante verificare la situazione con il pediatra per stabilire se effettivamente il latte sia diminuito veramente, e poi con lui decidere su come procedere con la nutrizione del neonato.

    SCOPRI COME CAPIRE SE IL TUO BAMBINO STA MANGIANDO ABBASTANZA